Milano Film Festival, la ventiquattresima edizione

Dal 4 al 10 ottobre 2019 al The Space Cinema Odeon la manifestazione diretta per il secondo anno da Gabriele Salvatores con l’apporto di Alessandro Beretta

0

L’edizione 2019 è dedicata alle professioni dell’industria audiovisiva

La manifestazione si apre venerdì 4 ottobre con l’anteprima italiana dell’ultimo film scritto e diretto da Harmony Korine, The Beach Bum, la stoner comedy che vede protagonista Matthew McConaughey nei panni dello scatenato poeta Moondog e che ha tra gli interpreti Snoop Dogg, Isla Fisher e Zac Efron. Il film, uscito a marzo negli Stati Uniti e in alcuni Paesi europei, non ha avuto distribuzione in Italia. Il programma di quest’anno conferma le due sezioni competitive: il Concorso Internazionale Lungometraggi, composto 7 opere prime e seconde in anteprima italiana, e il Concorso Internazionale Cortometraggi, che comprende in tutto 41 film brevi diretti da registi under 40 provenienti da oltre 30 paesi. Altra sezione del programma è The Outsiders, la presentazione di titoli di maestri ormai riconosciuti e opere con una particolare presa sul presente, apprezzati nei festival internazionali, come l’inglese Joanna Hogg con The Souvenir, il portoghese João Nicolau con Technoboss e Takashi Miike con First Love. Vi sarà come sempre Immigration Day, la giornata organizzata in collaborazione con Naga con al centro il nuovo documentario di Ai Weiwei The Rest e alcuni eventi speciali tra cui anteprime assolute come Nyman’s Earthquakes, mentre la seconda edizione del premio Grazie Maestro! che omaggia un professionista dell’audiovisivo, è assegnata all’animatore Guido Manuli. Ancora, Milano Film Festivalino, che amplia molto la sua offerta grazie alla collaborazione con The Playfuk Living, si divide in un programma per bambini dai 4 ai 7 anni, ricco di suggestioni visuali e racconti per la prima infanzia, e uno pensato per un pubblico dagli 8 ai 12 anni, che affronta temi più profondi e contemporanei con un ricco calendario di incontri e laboratori. Tra gli ospiti del festival, quattro note attrici: Valeria Solarino, Laura Chiatti, Giulia Michelini e Margherita Buy, che racconteranno la propria esperienza di interpreti dalla bellezza naturale e italiana che hanno regalato al pubblico grandi storie e personaggi senza tempo, rimanendo nella memoria degli spettatori grazie alla loro immagine cinematografica. Loro compito, inoltre, sarà quello di selezionare, all’interno del Concorso Internazionale Lungometraggi, l’attrice da premiare durante la cerimonia di chiusura con il Premio N.A.E. alla Migliore Attrice.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome