Elio riporta a teatro “Il Grigio” di Gaber-Luporini

0
Il Grigio
@Giuseppe Maritati

Ieri sera al Teatro Carcano di Milano è andata in scena la prima de Il Grigio, il capolavoro di Giorgio Gaber e Sandro Luporini interpretato da un magistrale e sorprendente Elio, capace di essere drammatico ma con l’ironia tipica del Signor G.

Lo spettacolo è stato scandito dall’alternarsi di canzoni e testi, adattamento voluto da Giorgio Gallione per il Teatro Nazionale di Genova. I presenti in sala hanno applaudito a lungo la performance impeccabile di Elio, accogliendola con entusiasmo. I brani dello spettacolo, prodotto in collaborazione con la Fondazione Gaber, sono stati riarrangiati da Paolo Silvestri.

La piece teatrale sarà a Milano, al Teatro Carcano, fino al 13 ottobre; sarà poi presentato a Genova, al Teatro Gustavo Modena, dal 15 al 27 ottobre e in tutta Italia.

Pur essendo stato scritto oltre trenta anni fa, Il Grigio continua ad essere un testo attualissimo. Qui di seguito, una nota sullo spettacolo scritta dal regista Giorgio Gallione: “Per me, nell’88, Il Grigio, dal punto di vista dello spettatore e del giovane regista di allora, fu una esperienza intensissima, fondamentale. Quel mix geniale di astrazione e immedesimazione, quel raccontare teatralissimo e senza didascalismi fu una rivelazione. Così, leggendo all’infinito quel copione negli anni successivi ho sempre pensato al Grigio come ad un “oggetto” teatrale perfetto e immodificabile. Poi… è arrivata la decisione / occasione di metterlo in scena… e le canzoni hanno cominciato ad attirarmi come il canto delle sirene. Mi sono convinto – piano piano ma con sempre maggiore “lucidità” – che i temi, i quadri, i sentimenti, le situazioni presenti nel Grigio del 1988 fossero poi state rielaborati, perfezionati, e perché no, anche attualizzati da molte canzoni nate dopo quella esperienza. Scrivendo una infinita storia di un signor G in continua crescita e trasformazione, nel privato e nel sociale, Gaber e Luporini hanno continuato a macinare, indulgenti o spietati, sulle contraddizioni dell’essere umano. E il “dopo Grigio” è un contenitore ricchissimo di spunti e illuminazioni, in forma di canzone, che si sovrappongono e amplificano i temi del copione di allora. Ecco il senso di questo adattamento, che mi pare insieme spudorato e “inevitabile”. In più c’è Elio, cantante personalissimo, eretico, eccentrico, che tra le note e le parole di Gaber è di casa, e che si accinge ad abitare con libertà e rispetto questo nuovo copione, interamente gaberiano, ma modellato da una nuova sensibilità e alla luce dell’intero universo creativo e stilistico di una maschera, il Signor G, che sa e può ancora parlare potentemente e spietatamente al nostro oggi”.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome