5 ottobre 1978, esce I ragazzi venuti dal Brasile

0

Geniale film a cavallo tra lo spionaggio e la fantascienza,diretto da Franklin J. Schaffner (lo stesso de Il pianeta delle scimmie), I ragazzi venuti dal Brasile ci racconta del tentativo dell’Angelo della Morte, ovvero Josef Mengele, di clonare e crescere un nuovo Adolf Hitler: progetto sempre citato da alcune tesi complottiste, ma mai veramente confermato. Il film non portò benissimo allo stesso Mengele, fuggito in Paraguay nel 1945 (ed evidentemente protetto dalle autorità locali), che morì 4 mesi dopo l’uscita. Comunque storia affascinante, questa della colonia di nazisti trapiantata in Sudamerica, chissà quanto realtà parallela: e gran cast, con Laurence Olivier, il cacciatore di nazisti Ezra Lieberman (ispirato a Simon Wiesenthal), qui 70enne ed alla sua ultima candidatura all’Oscar che duella sullo schermo (e sul piano della recitazione) con un altro mostro, ovvero Gregory Peck, lui invece alla sua prima interpretazione da cattivo ( e che cattivo!) a 62 anni. In piccole parti, ma significative, un altro grande attore (James Mason), che accettò solo quando seppe che Olivier e Peck avevano accettato; ed un giovanissimo Steve Guttenberg, che avrà una ottima fama negli anni ’80 con titoli come Corto circuito e Cocoon.

Altre ricorrenze

  • 1951, nasce Karen Allen, attrice de I predatori dell’Arca perduta e Starman
  • 1952, nasce Clive Barker, scrittore e produttore horrror (Cabal, Hellraiser)
  • 1955, nasce Angela Molina, attrice di Quell’oscuro oggetto del desiderio e Carne tremula
  • 1961, esce Colazione da Tiffany, di Blake Edwards, con Audrey Hepburn e George Peppard, Oscar alle musiche di Henry Mancini (Moonriver)
  • 1962, esce James Bond licenza di uccidere, il primo della serie, con Sean Connery
  • 1967, nasce Guy Pearce, attore in L.A. Confidential e Memento
  • 1975, nasce Kate Winslet, attrice di Titanic e Carnage, Oscar per The Rrader nel 2009
  • 2006, nasce Jacob Tremblay, giovane attore visto in Room

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome