Baglioni, l’inedito “Gli anni più belli” per Muccino

0

Cinema e musica sono da sempre legati a doppio filo, spesso creando un intreccio che li porta a valorizzarsi reciprocamente. E accade sempre più di frequente che uno o più pezzi di cantautori eccellenti — già celebri o scritti per l’occasione — raccontino e prendano per mano i protagonisti di una narrazione filmica. Questa volta, nuove note di Claudio Baglioni regaleranno all’ultimo lavoro di Gabriele Muccino addirittura il titolo: Gli anni più belli.

«Con la sua meravigliosa canzone inedita, Claudio Baglioni è il rappresentante più evocativo degli ultimi quarant’anni raccontati nel film, e della storia d’Italia che scorre alle spalle dei protagonisti come un fiume, inesorabilmente», ha dichiarato il regista, alla sua dodicesima avventura dietro la macchina da presa.

Il film, che inizialmente era stato previsto si intitolasse I migliori anni, secondo la sinossi ufficiale «è la storia di quattro amici, Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo (Kim Rossi Stuart), Riccardo (Claudio Santamaria), raccontata nell’arco di quarant’anni, dal 1980 ad oggi, dall’adolescenza all’età adulta. Le loro speranze, le loro delusioni, i loro successi e fallimenti sono l’intreccio di una grande storia di amicizia e amore attraverso cui si raccontano anche l’Italia e gli italiani. Un grande affresco che racconta chi siamo, da dove veniamo e anche dove andranno e chi saranno i nostri figli. È il grande cerchio della vita che si ripete con le stesse dinamiche nonostante sullo sfondo scorrano anni e anche epoche differenti». 

Qualche nota sui protagonisti: la pellicola vedrà per la prima volta Emma Marrone nelle vesti di attrice («Ho il pallino della curiosità e di ciò che accade fuori dalla finestra. Emma mi ha incuriosito e così l’ho chiamata per un provino: ha un grande talento e buca lo schermo», dice Muccino di lei); inoltre, Favino, Rossi Stuart e Santamaria riformeranno il glorioso terzetto che ha portato al successo nazionale e internazionale, nel 2005, il Romanzo Criminale firmato Michele Placido (erano rispettivamente Il Libanese, Il Freddo e Il Dandi, spietati capi della tristemente nota Banda della Magliana). Tornerà a essere diretta dal regista romano anche Nicoletta Romanoff, che proprio in un suo film aveva esordito (Ricordati di me, 2003).

Sceneggiato dallo stesso Muccino insieme a Paolo Costella, Gli anni più belli è una produzione Lotus Production, una società di Leone Film Group, con Rai Cinema e in associazione con 3 Marys Entertainment. Prodotto da Marco Belardi, uscirà nelle sale italiane il 13 febbraio 2020 con 01 Distribution. La colonna sonora del film sarà firmata dal Maestro Nicola Piovani.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome