Domenica 13 ottobre

0
Henry Padovani

Si potrebbe riempire un libro con le storie dei musicisti che sono arrivati ad un passo dalla gloria, per vederla poi impotenti allontanarsi. Uno di questi è Henry Padovani, che oggi compie 67anni. Nato a Bastia, in Corsica, il 13 ottobre 1952, Henry ebbe la sua grande occasione nel 1977, quando a Londra conobbe un certo Stewart Copeland ed entrò a far parte come chitarrista di un gruppo allora sconosciuto che rispondeva al nome di Police. Il terzo componente era Sting. Il terzetto registrò il 45 giri Fall Out/Nothing Achieving, poi nella band entrò un altro chitarrista, Andy Summers. I Police restarono in quattro giusto il tempo di un paio di concerti, poi Padovani lasciò la band. Nel 1978 sarebbe uscito Outlandos d’amour ed i Police sarebbero diventati una delle band più famose del mondo. Un successo che Henry vide solo da spettatore. Continuò comunque a fare musica e per un breve periodo fu anche il manager di Zucchero. Tornò a suonare con i Police a Parigi, nel 2007, in occasione della reunion del gruppo; solo una canzone, Next to you. L’anno dopo Sting e Stewart Copeland parteciparono alle registrazioni della canzone Welcome home, poi inserita nel disco di Padovani Á croire que c’était pour la vie. Forse fuori tempo massimo, ma almeno per un giorno il terzetto si era riformato.

Gli altri fatti del giorno:
1870: il pianista Gustav Mahler tiene il suo primo concerto pubblico all’età di 10 anni
1921: nasce il cantante ed attore Yves Montand
1941: nasce il cantante Paul Simon
1944: nasce Robert Lamm, cantante e musicista dei Chicago
1947: nasce Sammy Hagar, già cantante dei Van Halen
1954: nasce Charles Giordano, musicista aggiuntivo della E Street Band
1963: i Beatles tengono un concerto al London Palladium trasmesso dalla BBC
1970: nasce il cantante Diego Mancino
1980: nasce la cantante ed attrice Ashanti
1982: nasce il batterista Phil Mer
2009: muore il cantante ed attore Al Martino
2016
: il Nobel per la letteratura viene assegnato a Bob Dylan

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome