Francesco Renga, testo e video di “Normale”, duetto con Ermal Meta

1

Dalla mezzanotte è disponibile su tutti gli store digitali Normale, il duetto di Francesco Renga con Ermal Meta: un invito ottimistico e sincero, su un ritmo dalla trascinante leggerezza, a trarre il meglio da ciò che il destino pone sul nostro cammino, anche se ostacoli e deviazioni imprevisti dovessero portarci su una strada differente rispetto a quella che conduce ai sogni della prima giovinezza. Perché si sa, da che mondo è mondo, gli eroi più amati sono uomini che sono riusciti a rendere straordinaria la propria quotidianità anche solo con una speranza donata e un sorriso grato.

IL VIDEO UFFICIALE:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

IL TESTO

Che male c’è
ad essere normale
avere una casa, dei figli, un lavoro
ed una moglie da amare
magari non è
la vita che volevi fare
ma è la tua ed è proprio per questo
che devi renderla speciale
renderla speciale

Chiudi gli occhi e immagina
di essere nuvola
di essere una pagina bianca
scrivi adesso la tua storia

Che male c’è
a provare confusione
se la cultura è soltanto un bisbiglio
e la rete fede nazionale
dimmi com’è
cos’è che posso fare
per farti capire che i veri eroi non sanno volare

Chiudi gli occhi e immagina
di essere nuvola
senza pioggia ed elettricità
di essere una pagina bianca
scrivi adesso la tua storia
scrivi adesso la tua storia

E scoprire che il giorno migliore
è proprio quello che domani arriverà
sai la vita non si può insegnare
il sole nasce quando arriva l’alba

Chi non sa che esistono
arcobaleni senza pioggia
scrivi la tua storia
arcobaleni senza pioggia
scrivi la tua storia
arcobaleni senza pioggia

Che male c’è ad essere normale

Quando lo scorso 15 luglio Renga postò, sulla sua pagina Instagram, una story che lo vedeva in studio col collega e amico Ermal, immaginammo che qualcosa bollisse in pentola. Qualche giorno fa è stato lo stesso Francesco a confermare la nostra ipotesi, annunciando —  sui social e durante ospitata nel salotto domenicale di Mara Venier — l’uscita di Normale. Queste le sue parole:

View this post on Instagram

«Questa estate sono andato a trovare un amico, un artista… nello studio nel quale avevamo scritto alcune delle più belle e fortunate canzoni del mio repertorio. Per Ermal la vita professionale e artistica negli ultimi anni è stata stravolta da un meritato successo… di questo si stava parlando; di quanto i nostri percorsi, sia di vita che artistici, in fondo si somigliassero tanto. Tutti e due figli di una lunga gavetta, noi due a guadagnarsi giorno per giorno ogni briciola di quanto la vita ci stava offrendo, con passione, sudore e sacrifici… Ad un certo punto Ermal mi fa ascoltare una canzone che parla di quella normalità di cui tutti e due ci sentiamo parte… quella normalità che ci rende fieri e consapevoli della fortuna che abbiamo. Quella normalità che entrambi proteggiamo e cerchiamo di non perdere mai. Quella normalità che oggi sembra quasi un difetto, in un mondo in cui tutti sognano di essere qualcosa di più, senza accorgersi probabilmente che la felicità il più delle volte ce l’abbiamo a portata di mano. Ci abbiamo lavorato insieme un po’, quasi per scherzo… poi quella normalità abbiamo deciso di cantarla. Eccola». Da venerdì 25 ottobre, “Normale” il nuovo brano inedito insieme al mio Amico @ermalmetamusic #FrancescoRenga #Normale #NuovoSingolo @sonymusicitaly @friendsandpartners @evento_musica @raffaelechecchia @sunshine.pegoiani

A post shared by Francesco Renga (@francescorenga) on

I due artisti, lo ricordiamo, hanno già in passato condiviso palchi e note: Meta è infatti l’autore di Era una vita che ti stavo aspettando, poi rielaborata da Renga e inserita nel suo album Tempo reale, del 2014, e coautore de Il bene, del 2016, contenuta in Scriverò il tuo nome, settimo album in studio dell’ex frontman dei Timoria.

Francesco Renga è attualmente in viaggio con L’Altra Metà Tour, che lo vedrà portare la sua musica fino a dicembre nei principali teatri italiani per poi proseguire con una leg europea da maggio 2020, mentre Ermal sta lavorando al quarto album da solista, la cui uscita è prevista per la fine del prossimo anno.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

1 COMMENTO

  1. Mi sei piaciuta Chiara Rita, raccontare con scorrevolezza e toni avvincenti è di sicuro anche il tuo talento, brava, grazie

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome