Rock Contest 2019, torna il concorso per nuovi musicisti

0

Tutto pronto per la nuova edizione di Rock Contest, la più longeva competizione nazionale per musicisti emergenti che nel 2018 ha compiuto 30 anni e che per il 2019 lancia Rock Contest Radio Station, webradio con un palinsesto tutto dedicato a canzoni, interviste e speciali sulle band in gara e sui gruppi che hanno partecipato in passato, come Offlaga Disco Pax, Roy Paci, Scisma, Subsonica, ma anche sugli artisti che hanno fatto parte delle giurie o che si sono esibiti live come Zen Circus, Brunori, Afterhours, Verdena. Lo storico concorso è organizzato da Controradio e Controradio Club con il contributo di Comune di Firenze, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì.

Cinque le serate eliminatorie in programma per una competizione che si preannuncia già avvincente. Nel corso di ciascuna di esse, si sfideranno sei band: si parte al Combo Social Club stasera, 28 ottobre, per proseguire il 30 ottobre e il 14 novembre al Glue Alternative Concept Space, e di nuovo al Combo Social Club il 19 e 21 novembre. Le migliori dodici formazioni selezionate si daranno battaglia nelle fasi semifinali il 28 novembre e il 4 dicembre al Glue, per poi accedere alla finalissima in programma il 14 dicembre all’Auditorium Flog con una giuria d’eccezione, che sarà svelata nelle prossime settimane e che riunirà big della musica indipendente italiana, stampa di settore e addetti ai lavori. Ad arricchire il programma di quest’anno, un evento speciale targato Rock Contest: sabato 2 novembre, sempre al Flog, l’attesa anteprima live di Caos, il nuovo album dei Giunto di Cardano, vincitori dell’edizione 2018. A concludere la serata, il concerto dei The Winstons.

L’immagine che accompagnerà l’edizione del 2019 del concorso è una rielaborazione di un dettaglio di San Benedetto e il diavolo di Neroccio de’ Landi (1471), realizzata da Alessandro Baronciani, uno dei fumettisti ed illustratori italiani più apprezzati, che ha firmato il manifesto del Premio Strega 2019, già autore di copertine di artisti come Lucio Dalla, Baustelle, Tre Allegri Ragazzi Morti, Sick Tamburo, Perturbazione, e illustratore del libro per ragazzi Nello spazio con Samantha, scritto dall’astronauta Samantha Cristoforetti.

«Nell’edizione 2019 del concorso — afferma il direttore artistico del contest Giuseppe Baronela canzone torna al centro dell’attenzione dei giovani musicisti. Il successo di quello che qualcuno ha chiamato it-pop o indie italiano, che in un primo momento ha prodotto inevitabili epigoni, lascia ora spazio ad una nuova metabolizzazione del nuovo modo di scrivere canzoni in lingua italiana, percorrendo fortunatamente strade più avventurose e sperimentali. Curioso notare come in Italia proprio queste generazioni più “globalizzate” scelgano sempre più la propria lingua madre per esprimersi in musica. Non mancano ovviamente produzioni che guardano al sound dal respiro più internazionale, all’elettronica, all’R’nB’ ed alla psichedelia più moderna. Non possono mancare, in pieno boom della trap, i progetti che personalizzano la storia aperta dal primo hip-hop delle “posse” fino alle proposte più contemporanee».

I 30 PARTECIPANTI

I 30 partecipanti dell’edizione 2019 sono, in ordine alfabetico, Bonje in Yurt, Duna, Elephant Brain, Emma Nolde, Francesca Gaza – Lilac for People, Fukjo, Io Virginia e il Lupo, Jump, La Briscola Bugiarda, Lady in the Radiator, Leyla El Abiri, Low Polygon, Mida Maze, Moonwise Den, Max Penombra feat. Visioni di Cody, Nervi, O:odal, Oga Magoga, Okis, Pau Amma, Recoba, Rusty Vega, Senna, Seville, Sitar, Te quiero Euridice, TheLegati, Tōru, Ultima Haine, Washita.

IL CONCORSO

Il concorso è aperto a tutti i generi musicali (rock, indie, elettronica, folk, dream pop, R’n’B, trap, psichedelia, soul, nuovo cantautorato, etc.) e si rivolge ad artisti liberi da contratti discografici e/o editoriali. Non sono previste limitazioni per quanto riguarda la lingua usata nel testo. Gli artisti o le formazioni che abbiano già fatto parte dei selezionati nelle precedenti edizioni possono iscriversi solo se non giunti alla serata finale.

Una giuria di preselezione nominata da Controradio sceglierà insindacabilmente i concorrenti che si esibiranno dal vivo nelle serate di selezione e di semifinale previste. Una giuria di addetti ai lavori provenienti da tutta Italia valuterà invece le esibizioni della serata finale (nelle ultime edizioni nelle giurie si sono avvicendati Alberto Ferrari dei Verdena, Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale, i Ministri, Manuel Agnelli, Appino, Cristina Donà, Rachele Bastreghi dei Baustelle, Max Collini e tanti altri). La votazione della giuria presente alle serate sarà opportunamente mediata con la votazione da parte degli spettatori, in maniera tale da non risultare penalizzante per i concorrenti che arrivano da fuori regione.

I PREMI

I premi per i partecipanti al Concorso rappresentano un importante elemento di crescita e promozione per i gruppi, e anche quest’anno arrivano alla cifra complessiva di 10.000 euro, da investire in produzioni musicali. Il concorso sostiene i vincitori delle selezioni live con un premio in denaro (Primo Premio 2.000 euro) e la realizzazione di una live session in video dal Blue Moon Studio con riprese curate dai Blanket Studio. Al secondo classificato, 5 giornate di studio di registrazione presso il prestigioso Sam Recording Studio.

Per la 31/a edizione, nell’ambito della campagna di informazione sugli interventi del FSE (Fondo Sociale Europeo) e sulle altre opportunità di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, è stata istituita la sezione speciale denominata Premio Fondo Sociale Europeo/Giovanisì, che assegnerà 3.000 euro all’artista o band partecipante il cui brano, cantato in italiano, meglio esprima la condizione giovanile.

SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, che sostiene da 5 anni il concorso, all’interno di un rodato rapporto di collaborazione finanzierà con 2.000 euro il progetto artistico dell’artista o della band iscritti SIAE che abbiano realizzato la miglior composizione musicale. Si conferma anche lo speciale Premio Ernesto de Pascale per la migliore canzone in italiano, dedicato alla memoria del conduttore radiofonico (RAI Stereonotte), giornalista, musicista e storico presidente di giuria del Rock Contest prematuramente scomparso: il brano vincitore verrà registrato presso il Sam Recording Studio.

Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al sito ufficiale della manifestazione.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome