Non solo Glastonbury, ecco i primi rumor del tour europeo di Paul McCartney

0

Qualche settimana fa vi abbiamo raccontato di come Paul McCartney sembrasse desideroso di partecipare al Festival di Glastonbury 2020 (proprio per celebrare il suo cinquantennale).

Per la precisione, le sue parole furono: «La gente dice che sarebbe una cosa bella se lo facessi, quindi ci sto iniziando a pensare. Abbiamo suonato lì molto tempo fa [nel 2004], quindi forse è giusto il momento di tornarci. […] I miei figli mi dicono: “Papà, dobbiamo parlare di Glastonbury”, e penso di sapere cosa intendano».

Oltre a Glastonbury (che si terrà dal 24 al 28 giugno prossimo) stanno cominciando a spuntare diversi rumor riguardanti un possibile, più ampio, tour europeo di Macca. Stando al Jerusalem Post, infatti, «stretti collaboratori di McCartney sono “in trattativa” con funzionari e promoter israeliani e la possibilità di un suo spettacolo di Tel Aviv è “estremamente alta”».

L’ultimo rumor in ordine di tempo riguarda una città molto vicina all’Italia, Parigi. Per questo (ipotetico) concerto è spuntata anche una possibile data: il 26 maggio a La Défense Arena, stesso luogo dove McCartney suonò in occasione della prima data europea del Freshen Up Tour, lo scorso 28 novembre.

In attesa di comunicazioni ufficiali, non resta che attendere fiduciosi.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome