A Bologna le luminarie di via d’Azeglio saranno dedicate a Cesare Cremonini

0

Bologna è una città che ha sempre amato (e cullato) i propri artisti di riferimento. In ogni modo, addirittura con le luminarie. Se lo scorso anno avevano impressionato le luci di via d’Azeglio (via storica nel centro città) dedicate a Lucio Dalla, quest’anno i bolognesi, e i tanti turisti, potranno ammirare le parole di un altro artista bolognese: Cesare Cremonini.

Presto infatti, sempre lungo via d’Azeglio, si potrà leggere (e ascoltare) il testo di una delle canzoni più amate di Cesare, Nessuno vuole essere Robin. L’iniziativa è del “Consorzio dei commercianti di via d’Azeglio”, in accordo con il Comune di Bologna e la Fondazione Sant’Orsola e con il supporto di Live Nation.

«Via d’Azeglio è la Bologna che amo. Quella da camminare, da respirare e da attraversare con il ghigno caratteristico dei bolognesi che sanno prendere a sberle la vita di tutti i giorni con la loro proverbiale ironia e quel pizzico di follia che li contraddistingue […] Lucio diceva sempre di dargli retta, che l’impresa eccezionale è essere normale. In un mondo in cui molti si travestono da supereroi, Bologna resta orgogliosamente una città a misura di Robin, un approdo sicuro per tutti gli essere umani».

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome