L’uomo che volle farsi re, un film di John Huston

Lunedì 11 novembre 2019 ore 21.00 al Cineforum del Circolo viale Monza, 140 la pellicola tratta da un racconto di Rudyard Kipling con Michael Caine e Sean Connery

0

09ella rassegna Perfida Albione. La Gran Bretagna dall’ Impero alla Brexit

Nel 1888 in India Peachy Carnehan (Michael Caine) e Daniel Dravot (Sean Connery), due ex sergenti dell’armata britannica, incontrano il giornalista Rudyard Kipling (Christopher Plummer) e lo mettono al corrente della loro impresa al limite della follia: seguire le orme di Alessandro Magno e raggiungere il Kafiristan, allo scopo di conquistare il territorio abitato da tribù in perenne lotta fra loro. I due pensano di deporre il sovrano del paese e arricchirsi col saccheggio, ma il loro piano si rivelerà un fallimento. Tre anni più tardi, Peachy Carnehan con il volto sfigurato ritroverà Kipling a cui confesserà la sua impresa finita tragicamente con la morte del compagno Daniel. Prima di andarsene, Peachy gli lascia un sacco con la testa dell’amico con ancora la corona di Alessandro Magno. Da un racconto di Kipling, il regista John Huston dopo un lungo e travagliato percorso durato molti anni (la sceneggiatura riscritta più volte, divi del calibro di Humphrey Bogart, Clark Gable, Burt Lancaster, Kirk Douglas e perfino Robert Redford coinvolti vanamente nel progetto), firma questa sua opera costata otto milioni di dollari e  girata nella primavera del 1975 nel Marocco centrale, con le scenografie di straordinaria bellezza a cura di Alexandre Trauner, i costumi di Edith Head e la musica di Maurice Jarre. Buona parte del successo del film lo si deve però a Sean Connery e Michael Caine, che danno vita a due personaggi kiplinghiani indimenticabili. Come sempre John Huston riesce ad amalgamare perfettamente tragedia, dramma, avventura, spettacolo e una dose di umorismo, elementi tipici del suo cinema che riflette la sua vita avventurosa, quella di una sorta di Hemingway con la cinepresa.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome