17 novembre 1942, nasce Martin Scorsese

0

Uno dei registi più famosi e influenti di tutti i tempi. Punto. Italo-americano di Litlle Italy, New York, per molti amanti del cinema Martin Scorsese rappresenta il punto più alto della cinematografia USA degli anni ’70 e ’80. Taxi Driver, New York New York, Toro Scatenato, Quei Bravi Ragazzi, Cape Fear, fino ad arrivare a The Departed, Shutter Island e The Wolf of Wall Street.

Sacerdote mancato, cattolico per educazione e tematiche (il senso di colpa è praticamente il leit motiv di quasi ogni suo film) ma anche avvicinatosi al buddhismo alla mezza età, appassionato di musica (in particolare dei Rolling Stones, di cui girò il documentario Shine a Light; ha girato anche il video Bad di Michael Jackson), la sua visione di New York è, insieme a quella di Woody Allen, ha condizionato l’immaginario di ogni italiano, e non solo. Si caratterizza per i sodalizi con due grandi attori, anche loro di origine italoamericana: Robert De Niro dagli anni ’70 fino ai ’90, e successivamente Leonardo DiCaprio.

Il cinema non sarebbe lo stesso senza Martin Charles Scorsese, ma forse neanche la vita di chi ama il cinema come fosse la vita reale. La sua filosofia in una sua frase: conosco persone che non scambierebbero una parola tra di loro, ma vanno comunque al cinema assieme.

In questi giorni sugli schermi la Sua ultima e travagliatissima opera (per budget e problemi di di distribuzione),  il colossal The IrishMan con Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci e Harvey Keitel, sulla scomparsa del sindacalista USA Jimmy Hoffa.

Altre ricorrenze

  • 1944, nasce Danny DeVito, piccolo grande attore
  • 1945, nasce Roland Joffe, regista di Mission e Urla del silenzio
  • 1950, nasce Carlo Verdone, attore, regista, batterista. Troppo forte.
  • 1966, nasce Sophie Marceau, attrice francese de Il tempo delle mele
  • 1974, nasce Claudia Pandolfi, attrice romana per Placido e Virzì.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome