WhatsApp cambia ancora con nuove funzioni per il risparmio energetico

0

Ormai è innagabile: il servizio di messaggistica WhatsApp è praticamente indispensabile, coinvolgendo milioni di utenti ogni giorno in tutto il mondo. Ma ogni cosa, soprattutto se riguarda la tecnologia, deve essere al passo con i i tempi e stare attenta alla concorrenza (nel caso di WhatsApp, ad altri servizi come Telegram, che piace sempre di più agli utenti).

Questa volta, i cambiamenti della famosa App ( di cui si parla da circa un anno) sono rivolti soprattutto al risparmio energetico da parte del proprio dispositivo. Le novità, già in vigore, sono sostanzialmente due: i messaggi autodistruggenti, funzione già presente su Telegram e Signal che consente di far vedere i messaggi solo per il tempo prestabilito dal mittente, e la modalità “nera”, già disponibile su Twitter e Instagram.

Questa seconda novità potremmo definirla “modalità notturna”, durante la quale, nel momento in cui si avvicinano le ore serali, il nostro dispositivo cambierà in automatico l’interfaccia della App passando da chiara a scura, affinché gli occhi non vengano affaticati. Questa luminosità ridotta non è obbligatoria e può essere disattivata accedendo alle impostazioni.

Per quanto riguarda i messaggi autodistruggenti, è una funzione già presente in Telegram e permette ai messaggi di “sparire” senza che vengano cancellati manualmente. Si può anche decidere l’intervallo dopo il quale desideriamo che i messaggi spariscano:  5 secondi, 1 ora, 1 giorno, 7 giorni o 30 giorni.

Ovviamente, le chat saranno comunque nelle mani del nostro gestore telefonico e questo dato è importantissimo in caso di indagini giudiziarie di qualsiasi natura.

Una terza novità più “ludica”, diciamo così, riguarda le Memoji, nuove icone che sono disponibili per gli utenti Apple (ma come sticker in realtà per tutti) e che consentono di fare faccine ricreando il proprio volto e di animarle per dare significato all’icona. Si può personalizzare nel dettaglio la nostra icona e dare al volto una sentimento preciso, creando un’icona diversa per ogni occasione. Una volta create, si possono usare ovunque e nel caso in cui non abbiate un iPhone basta chiedere di crearla a qualche amico.

La quarta ed ultima novità, forse che piacerà di più, riguarda le chat indesiderate: non saremo più obbligati ad essere inseriti in chat di gruppo spesso invadenti e di cui non vogliamo far parte, perché adesso ogni invito dovrà essere accettato da noi. Basterà entrare nelle Impostazioni del proprio telefono e dal menu selezionare prima, Account, poi Privacy e infine Gruppi, che offrirà tre opzioni “Tutti”, “I miei contatti” e “I miei contatti tranne…”. Da quest’ultima si selezionano le persone che possono inserirti o meno nei loro gruppi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome