Furio Scarpelli: Pennello, China e Macchina Da Scrivere

Lunedì 16 dicembre 2019 dalle ore 16.00 alla Casa del Cinema di Roma un omaggio dedicato ad uno dei più grandi sceneggiatori del cinema italiano

0

Nell’ambito delle iniziative della Cineteca Nazionale alla Casa del Cinema in collaborazione con Romics

Il 16 dicembre 1919 nasce a Roma Furio Scarpelli, scrittore satirico, disegnatore, fumettista. Dotato di talento, il giovane si dedica anche alla sceneggiatura cinematografica al fianco di illustri colleghi quali Pirro, Steno e soprattutto Age, (Agenore Incrocci), con cui formerà una coppia artistica di grande valore.  I due diventeranno i maestri della commedia all’italiana firmando opere memorabili quali Tutti a casa; Il commissario; Mafioso!; La marcia su Roma; I  mostri; I soliti ignoti, In nome del popolo italiano, C’eravamo tanto amati; L’armata Brancaleone e molti altri titoli. Una vita piena la sua, vissuta nel mondo del cinema, e che non manca anche di episodi divertenti come il viaggio a Hollywood intrapreso nel 1965 insieme al suo fedele socio Age per incontrare il grande Alfred Hitchcock con cui avrebbe dovuto collaborare per un film intitolato Le cinque R. A causa dell’incomunicabilità tra il regista inglese e i due sceneggiatori, il progetto non vedrà mai la luce. Scarpelli, autore delle pagine migliori del nostro cinema, muore a Roma il 28 aprile 2010 all’età di novant’anni. La manifestazione, ideata in occasione dei 100 anni dalla nascita, prevede una giornata di eventi e proiezioni e l’inaugurazione della grande mostra che rivela e racconta il Furio Scarpelli disegnatore. Alle ore 16.00 vi sarà la proiezione del film Ballando Ballando di Ettore Scola, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, un capolavoro del 1983 incentrato su di mezzo secolo di storia tra musica, sguardi e atmosfere uniche. La Mostra è un affascinante percorso, in quattro sezioni, sulla passione e sull’instancabile attività che ha percorso tutta la vita di Furio Scarpelli, il disegno, tra storici fumetti, ritratti, vignette satiriche e sceneggiature disegnate. Sarà esposto anche un inedito progetto, come sempre accompagnato da illustrazioni, firmato insieme ad Age e a Monicelli nel 1967, un soggetto per un film dal titolo Big Deal on the Moon, una sorta di seguito ideale ai Soliti ignoti, in cui i protagonisti si uniscono per tentare l’impresa che li riscatti e li renda immortali: raggiungere la Luna. Una storia che anticipava di due anni lo sbarco di Armstrong e Aldrin. L’esposizione mette in luce un patrimonio quasi del tutto sconosciuto grazie al lavoro coordinato dal figlio Giacomo Scarpelli e Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics, in collaborazione con Gallucci Editore. Dopo la proiezione di Ballando Ballando, seguirà un incontro moderato da Sabrina Perucca con Carlo Gallucci, Giorgio Gosetti, Francesco Martinotti, Leone Pompucci, Giacomo Scarpelli.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome