Gli U2 chiudono il “The Joshua Tree Tour” con A.R. Rahman sul palco

0
U2

Con il loro primo concerto di sempre in India si è concluso ieri il The Joshua Tree Tour degli U2. Per l’occasione, A.R. Rahman si è unito agli U2 sul palco di Mumbai, per interpretare il nuovo brano Ahimsa. All’esibizione hanno partecipato per la prima volta anche le figlie di Rahman, Khatija Rahman e Raheema Rah-man, insieme alla cantautrice Rianjali Bhowmick.

Il concerto degli U2 al DY Patil Stadium di Mumbai è stata la tappa finale del Joshua Tree Tour che ha visto la band suonare davanti a quasi 3 milioni di fan in tutto il mondo: 66 show, dal 2017 fino al 2019, che hanno toccato l’Europa, il Nord e Sud America, il Messico, la Nuova Zelanda, l’Australia, il Giappone e per la prima volta l’India, Singapore, la Corea del Sud e le Filippine.

A.R. Rahman ha affermato: «Cantare con gli U2 a Mumbai, in un certo senso, è stato celebrare il Mahatma Gandhi e la sua fede della non violenza (Ahimsa). Siamo profondamente in sintonia con gli U2 che da sempre si sono schierati contro l’ingiustizia, a favore dell’emancipazione femminile e per il bene in questo mondo. La collaborazione con gli U2 per il brano “Ahimsa”, arriva in un momento particolare: mentre il mondo intero celebra i 150 anni del Mahatma, il messaggio di Ahimsa deve raggiungere ogni angolo della terra. Questa è stata anche la prima volta che le mie figlie, Khatija e Raheema, si sono esibite dal vivo in un concerto rock. Spero che il pubblico si sia divertito!».

Parlando della visita della band a Mani Bhavan, l’antica casa di Gandhi, prima dello spettacolo, Bono ha dichiarato: «Veniamo in India come pellegrini…Come tanti nel corso dei secoli…. Veniamo alla ricerca della grande anima di Gandhi… noi siamo studenti…voi siete i nostri insegnanti…».

Ahimsa, che in sanscrito significa non violenza, è il nuovo brano degli U2 e A.R. Rahman che celebra la diversità spirituale dell’India e unisce l’ethos degli U2 con la maestria di A.R. Rahman. La collaborazione è stata annunciata a novembre, circa un mese prima del primo concerto degli U2 in India a Mumbai, il 15 dicembre.

Questo mese sono stati pubblicati anche gli Eternal Remixes, quattro canzoni classiche degli U2 remixate da quattro artisti e produttori indiani: Lost Stories, OX7GEN, Karsh Kale e Amaal Mallik.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome