Funk e Morte a Los Angeles. Un libro con il groove dentro

0

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Questo sono io, con il mio “funk machine”, che è il modo nel quale viene chiamato il Fender Precision, così importante nello sviluppo del genere funk. È una delle mie avventure da bassista pazzo nel mondo della musica, qualcosa che si lega con naturalezza al mondo descritto nel libro Funk e Morte a LA di Nelson George.

Nelson George, l’autore, è una figura fondamentale per capire il mondo afroamericano degli ultimi trenta anni, da James Brown e la sua ascesa fino a Drake e Travis Scott.

In questo libro la musica la fa da padrona, grazie anche alla magistrale traduzione  di Gianluca Testani, proposto in Italia dalla coraggiosa Jimenez, nuova e interessante realtà editoriale, con un occhio di riguardo per l’unione di linguaggi come la musica e la letteratura.

Si parla di funk, di flow, di  groove e lo si fa con cognizione di causa, si citano il Reverendo Al Green

e l’influenza che su di lui ha avuto il divino Jackie Wilson (a proposito, quando verrà dato credito a Jackie per tutto quello che ha fatto per la musica?).Qui, insomma, c’è pane per i denti di chi ama il soul, il funk, la blaxsploitation ed è interessato a aggirarsi virtualmente per Los Angeles alla ricerca di un fantomatico e leggendario musicista che porta il nome di Dr.Funk.

Ma cos’è il Funk? È una di quelle classiche cose che riesci a definire solo per la sua assenza, proprio come l’amore, la gioia e la fede. Sai benissimo come ti senti senza amore esattamente come ti senti senza Funk!

James Brown ha definito l’essere funk come fare sempre attenzione all’Uno inteso come battere del movimento musicale, intendendo che il funk è sempre su quel primo movimento.

Un libro che dovrebbero leggere le schiere di trappers e rapper fantomatici che si abbeverano alla sacra fonte del soul senza sapere di cosa parlano e senza considerare le implicazioni del loro stesso messaggio.

Un libro davvero splendido.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome