Ritratti d’artisti su grande schermo, tra cinema e arte

Dal 26 dicembre 2019 al 4 gennaio 2020 al MIC- Museo Interattivo Cinema Milano una rassegna sulla vita di grandi artisti a cavallo tra Ottocento e Novecento

0

Omaggio all’arte di Escher, Brandt, Klimt, Schiele, Rodin, Claudel

Attraverso preziosi documentari e meravigliosi biopic, questa rassegna propone la vita e la carriera di grandi artisti a cavallo tra Ottocento e Novecento che hanno lasciato un segno indelebile nel mondo dell’arte moderna e contemporanea: dagli impressionisti Vincent Van Gogh a Paul Cézanne all’espressionismo di Klimt e Schiele e alle costruzioni impossibili di Escher  fino alla scultura di Auguste Rodin e Camille Claudel, senza dimenticare la grande mecenate Peggy Guggenheim in occasione dei 40 anni dalla sua scomparsa. Il ciclo si apre giovedì 26 dicembre 2019 alle ore 17.00 con il documentario Escher-un viaggio nell’infinito, un viaggio all’interno della vita e delle opere dell’incisore e grafico Maurits Cornelius Escher in relazione a una delle tematiche centrali della sua visione: l’infinito. Alle ore 19 verrà proposto Ruben Brandts, collector, brillante film d’animazione che immerge lo spettatore in un mondo di arte, psicanalisi e cinema. È la storia di uno psicoterapista, Ruben Brandt sofferente a causa di tremendi e spaventosi incubi. L’unica soluzione per guarire è forse il furto di 25 tra i dipinti più famosi al mondo. Presentato nella sezione Piazza Grande al Locarno Film Festival nel 2018, è considerato uno dei migliori film di animazione realizzato in Europa negli ultimi dieci anni. Venerdì 27 dicembre verranno proiettati due biopic su due delle personalità più interessanti del panorama artistico: alle ore 15 si esplorerà la vita del celebre pittore austriaco Gustav Klimt interpretato da John Malkovich in Klimt, mentre alle ore 17.30 con Egon Schiele, andranno in scena l’opera e la vita del connazionale Egon Schiele, pittore che ha rivoluzionato l’espressionismo europeo. Sabato 28 dicembre alle ore 15.00, a quarant’anni dalla sua morte, si vedrà Peggy Guggenheim: Art Addict, documentario sulla vita selvaggia e iconoclasta dell’ereditiera delle fortune della famiglia Guggenheim, una delle personalità che più hanno potuto influenzare il mondo dell’arte del Novecento. A seguire alle ore 17.00, un interessante ritratto di Auguste Rodin in Rodin, mentre lunedì 30 dicembre sempre alle ore 17.00 il programma prevede Camille Claudel, storia della scultrice amante e musa di Auguste Rodin. Ancora martedì 31 dicembre ore 17.00 verrà proiettato Van Gogh- Sulla soglia dell’eternità, film con Willem Dafoe vincitore della Coppa Volpi alla Mostra del Cinema di Venezia come miglior interpretazione maschile e dell’Oscar come miglior attore protagonista: un intenso ritratto umano nella tormentata vita interiore di uno dei più brillanti artisti del Nocevento. La rassegna prosegue giovedì 2 gennaio ore 15 con il biopic Cézanne et moi, sull’amicizia intensa tra il pittore Paul Cézanne e lo scrittore Èmile Zola; venerdì 3 gennaio ore 17.00 con Renoir, sugli ultimi e intensi anni di vita del pittore francese e sabato 4 gennaio ore 15.00 con Final Portrait- L’arte di essere amici, dedicato all’amicizia tra lo scrittore americano James Lord e il pittore Alberto Giacometti.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome