Il 2020 di Vasco Rossi

0
Vasco Rossi

Inizia un nuovo anno e i fan di Vasco Rossi nei prossimi dodici mesi non si annoieranno di certo. Cosa possono aspettarsi? Proviamo a stilare un elenco di cosa potrebbe riservare loro il 2020.

CERTEZZA. Fra la primavera e l’estate Vasco Rossi sarà protagonista di cinque concerti. Più uno, vale a dire il soundcheck previsto a Firenze il 9 giugno. Le date del tour vero e proprio, le ricordiamo solo per i più distratti, sono le seguenti: Firenze Rocks 10 giugno, Milano I-Days 15 giugno, Roma Circo Massimo 19 e 20 giugno, Imola Autodromo 26 giugno.

QUASI CERTEZZA. Qualche giorno fa Vasco ha rivelato di aver scritto una nuova canzone per Irene Grandi, insieme a Roberto Casini, Gaetano Curreri e Andrea Righi. Con ogni probabilità la ascolteremo nel 2020. Magari al prossimo Festival di Sanremo? La cantante è nel cast della gara, ma ancora non è stato rivelato con quale canzone. Sarà quella scritta da Vasco?

ALTA PROBABILITA’. Nel 2020 compie quarant’anni Colpa d’Alfredo. Visto che nel 2018 è uscito il cofanetto celebrativo di …Ma cosa vuoi che sia una canzone e nel 2019 di Non siamo mica gli americani!, appare assai probabile che l’anno appena iniziato vedrà la pubblicazione di un’edizione Rplay anche del terzo disco di Vasco, uscito nel 1980.

MEDIA PROBABILITA’. Dal 2016 ad oggi sono usciti tre live di Vasco: Tutto in una notte – Live Kom 015, dedicato al concerto di Napoli del 3 luglio 2015; Vasco Modena Park, dedicato al concerto di Modena del 1° luglio 2017; Vasco NonStop Live, dedicato ai sei concerti milanesi del 2019. Tanti. E fra l’altro, ma questa è probabilmente una coincidenza, tutti dedicati a tour di anni dispari. Non dobbiamo aspettarci nulla per il 2020? Difficile dirlo. Da un lato c’è il rischio di inflazionare il mercato, ma dall’altro la doppia data di Roma sembra perfetta per un nuovo dvd, o magari un film-concerto per il cinema. Vado al… Circo Massimo non sarebbe un grande titolo?

IPOTESI. L’ultimo disco di inediti, è risaputo, risale al 2014. Negli ultimi tempi ci sono stati diversi indizi circa la possibilità di un nuovo disco. In occasione dell’uscita di Se ti potessi dire, lo scorso 25 ottobre, nel comunicato stampa di accompagnamento era scritto: «Per un album c’è tempo… arriverà». Una frase che dice una cosa ben precisa: un nuovo album, prima o poi, vedrà la luce. Un mese dopo Vasco ha pubblicato alcune foto che lo ritraevano agli Speakeasy Studio di Los Angeles insieme a due collaboratori: Saverio Principini e Marco Sonzini. Se tre indizi fanno una prova, ne manca ancora uno. Ma per una “mezza prova” direi che ci siamo. E quindi azzardiamo l’ipotesi: il 2020 sarà l’anno del nuovo disco? Noi 10 sterline le punteremmo. Nel caso, si può pensare che esca per la fine dell’anno. Perché, non nascondiamocelo, in tempi di crisi nera per la discografia, il periodo pre-natalizio qualche copia in più la fa comunque vendere. Anche ai più grandi. Se così non sarà, ne riparleremo nel 2021.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome