5 gennaio 1941, nasce Hayao Miyazaki

0

Da molti considerato il Walt Disney giapponese, titolo che, si dice, lui odii. Di certo se lo è guadagnato, proverbiale la sua dedizione al lavoro e le sue foto mentre dorme al tavolo da disegno. Hayao Miyazaki avrebbe dovuto essere uno scrittore di libri, ma cambia idea: Il mondo non è abbastanza semplice da spiegare con le parole.

Di certo il mondo dell’animazione sarebbe stato molto più povero se lui, il suo partner Isao Takahata ed il suo Studio Ghibli non ci avessero illustrato dei mondi così carichi di immaginazione e permeati di un realismo magico perfettamente originale, da giustificare uno stile visivo detto appunto “alla Miyazaki”. I suoi bambini, quasi sempre i protagonisti, si muovono in un mondo fatto di spiriti, marchingegni fantastici, animali antropomorfi, automi. Sempre con un occhio alla passione del volo, sua ossessione.

In Italia Studio Ghibli diviene noto soprattutto per le serie animate televisive anni ‘70, Lupin III (su storie e disegni di Monkey Punch, però), la mitica Heidi, Marco dagli Appennini alle Ande e Conan – il ragazzo del futuro.

Ovviamente sono però i lungometraggi che ne fanno forse l’artista giapponese che più di chiunque altro abbia influenzato il mondo delle animazioni, di sicuro la Pixar, che gli è debitrice: dagli anni ’80 in poi, una serie di trionfi come Totoro, Porco Rosso (ambientato tra l’altro in Italia), Principessa Mononoke, Il Castello errante di Howl e soprattutto La Città Incantata, con cui vincerà l’Oscar nel 2003. Pacifista convinto, non ritirerà il premio per protesta contro l’invasione dell’Iraq.

Altre ricorrenze

  • 1932, nasce Robert Duvall, grande attore con 7 nomination ed una vittoria agli Oscar
  • 1946, nasce Diane Keaton, attrice de Il Padrino, 4 nomination 1 vittoria agli Oscar
  • 1951, nasce Christian De Sica, attore di tanti film di Natale
  • 1958, nasce Monica Guerritore, attrice di cinema e di teatro
  • 1975, nasce Bradley Coooper, attore di American Sniper e Un weekend da leoni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome