Sanremo: tutti gli autori della canzoni in gara, da Vasco a Pacifico, da Mahmood a Dardust

0
Sanremo
Foto dalla pagina Facebook di Vasco Rossi

Di Sanremo si parla molto, anche troppo. Ma quasi mai di canzoni, e ancor meno degli autori. Il cui ruolo invece è fondamentale. Andiamo dunque a vedere chi ha scritto le canzoni in gara al prossimo Festival.

Quello più blasonato è senz’altro il Vasco nazionale, che figura tra gli autori di Finalmente io di Irene Grandi: gli altri sono Gaetano Curreri, Roberto Casini e Andrea Righi (gli ultimi due componenti della prima formazione della Steve Rogers Band).

Francesco Gabbani dice che con il suo brano sanremese mostrerà la sua faccia «più intimista ed emozionale. Viceversa suggerisce l’opportunità di aprire una finestra sulla consapevolezza che, in un mondo che punta tendenzialmente tutto sull’individualismo, il vero senso dell’amore, di qualsiasi natura sia, trova la sua vera dimensione nella condivisione, nel bisogno reciproco, nella solidarietà, nell’andata e nel ritorno». Di questo brano ha composto la musica, mentre il testo lo ha scritto a quattro mani con Pacifico.

Sanremo

Sincero, invece, la canzone di Bugo e Morgan, i due musicisti l’hanno composta in collaborazione con Andrea Bonomo e Simone Gianmario Bertolotti.

Andrea Bonomo compare anche come co-autore assieme a Paolo Jannacci del testo di Voglio parlarti adesso (la cui musica invece è stata composta da Emiliano e Maurizio Bassi). Dice Paolo Jannacci: «Questa canzone racconta in maniera delicata e intensa l’amore di un padre verso la figlia e l’inevitabile passare del tempo che rende adulti i bambini allontanandoli dai genitori. Ma in questo allontanamento così normale, ed al contempo così difficile da accettare, nasce una promessa istintiva, forte, sincera ed estremamente umana. La promessa di essere sempre presente e pronto ad aiutarla, nonostante le proprie fragilità ed insicurezze».

Dov’è de Le Vibrazioni è stata scritta da Francesco Sarcina, frontman della band milanese, in collaborazione con Davide SimonettaRoberto Casalino.

Per scrivere Il confronto, Marco Masini si è fatto aiutare da Federica Camba e Daniele Coro (coppia molto affiatata: hanno già collaborato, tra gli altri, con Laura Pausini, Emma, Alessandra Amoroso e Gianni Morandi).

Diodato ha scritto la sua Fai rumore assieme a Edwyn Roberts (nato a Cremona da genitori argentini, già co-autore di Simili di Laura Pausini).

Sanremo

Giordana Angi ha co-firmato con Manuel Finotti testo e musica di Come mia madre.

Riki ha scritto il testo di Lo sappiamo entrambi ed ha firmato la musica del brano assieme al suo produttore Riccardo Sciré.

Molto presente Dardust (all’anagrafe Dario Faini): assieme a Rancore (che la canterà a Sanremo) ha scritto Eden. Dice Rancore: «Ho sognato l’Eden, poi un albero e una mela che si stacca e che inizia a rotolare. Mentre rotola ripercorre la storia dell’uomo, dall’inizio fino ai giorni nostri. Ho deciso di scriverci una canzone che raccontasse i tempi che stiamo vivendo e che parlasse di come, ancora una volta, l’uomo è di fronte a una scelta che potrebbe cambiare tutto il suo futuro».

Sanremo
@Serena Clessi

Dardust ha anche composto a quattro mani con il vincitore dello scorso anno Mahmood Andromeda, brano che sarà interpretato da Elodie. Dardust figura inoltre tra gli autori (assieme ai quattro componenti della band) di Tsunami, brano degli Eugenio in Via Di Gioia in gara tra le Nuove Proposte.

Il testo di Musica (il resto scompare) di Elettra Lamborghini lo ha scritto Davide Petrella, la musica Michele Canova Iorfida.

Davide Petrella (che in passato ha collaborato tra gli altri con Cesare Cremonini, Gianna Nannini, Elisa e Jovanotti) ha pure affiancato Raphael Gualazzi per scrivere il testo di Carioca (la parte musicale invece Gualazzi l’ha composta con Davide Pavanello, meglio conosciuto come Dade, ex bassista dei Linea 77 e collaboratore di Salmo).

Piero Pelù per la parte musicale di Gigante ha chiesto un “piccolo aiuto” a Luca Chiaravalli (sua anche la produzione, e si presume che a Sanremo dirigerà l’orchestra)

Pietro Cantarelli (spesso a fianco di Ivano Fossati sia come musicista, sia come produttore. Ma nel suo curriculum ci sono anche collaborazioni con Ornella Vanoni e Fiorella Mannoia) ha firmato Ho amato tutto di Tosca.

 Michele Zarrillo ha composto Nell’estasi o nel fango in collaborazione con la cantautrice Valentina Parisse (la produzione è di Alessandro Canini).

Rita Pavone tornerà a Sanremo 48 anni dopo la sua terza e ultima partecipazione (1972) cantando un brano autobiografico Niente (Resilienza 74): la canzone è stata scritta dal figlio che ebbe nel 1974 da Teddy Reno, George Merk. La cantante ha dichiarato al Corriere della Sera: «È un pezzo grintoso. Settantaquattro sono i miei anni. E la resilienza è stata la costanza della mia vita. Sono abituata agli alti e bassi, a grandi successi e grandi delusioni. Questo prendere schiaffi rimanendo sempre in piedi mi ha reso fiera. Sono come una canna, mi piego ma non mi spezzo».

Il sole ad est cantata da Alberto Urso è stata scritta da Piero Romitelli e Gerardo Pulli: entrambi avevano già firmato (assieme a Vasco e Curreri) Io sono bella di Emma e (assieme a Curreri) Cosa ti aspetti da me, il brano con cui Loredana Bertè partecipò a Sanremo lo scorso anno. Romitelli ha partecipato ad Amici nel 2005, in seguito ha firmato canzoni interpretate tra gli altri da Mengoni, Dolcenera, Raf e Renga. Pulli Amici l’ha addirittura vinto nel 2012, in seguito ha composto assieme a Curreri Devi essere forte di Noemi.

Ringo Starr dei Pinguini Tattici Nucleari risulta firmata dal leader della band bergamasca, Riccardo Zanotti. Mentre Enrico Nigiotti e Achille Lauro figurano come autori unici rispettivamente di Baciami adesso e Me ne frego. Autori dei propri brani sono anche Anastasio (Rosso di rabbia), Junior Cally (No grazie) e Levante (Tiki bom bom).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Massimo Poggini
Massimo Poggini è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max, intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali. Ha scritto i best seller Vasco Rossi, una vita spericolata e Liga. La biografia; oltre a I nostri anni senza fiato (biografia ufficiale dei Pooh), Questa sera rock’n’roll (con Maurizio Solieri), Notti piene di stelle (con Fausto Leali) e Testa di basso (con Saturnino) e "Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi". Ultimo libro uscito: "Massimo Riva vive!", scritto con Claudia Riva.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome