Viaggio in Australia, il cinema racconta il Nuovo Continente

Dal 19 gennaio al 2 febbraio 2020 al MIC- Museo Interattivo Cinema Milano un viaggio cinematografico emozionante all’interno di una terra in parte ancora sconosciuta

0

In occasione della mostra Australia- Storie dagli Antipodi al PAC di Milano

Sono 21 i titoli che compongono la rassegna dedicata al Nuovo Continente divisa in due anime. Nella prima protagonisti sono i cineasti australiani, Peter Weir, Philip Noyce, Fred Schepisi, Baz Luhmann, Warwick Thorton, che con le loro opere hanno cercato di scavare nelle molteplici contraddizioni del loro Paese ottenendo sempre grandi successi internazionali. La seconda anima è quella dei registi internazionali che hanno posato il loro sguardo artistico su questo mondo in parte sconosciuto, come il tedesco Werner Herzog, la neozelandese Jane Campion, l’italiano Luigi Zampa e l’americano John Curran. Non mancherà la visione del regista italo-australiano Giorgio Mangiamele, fautore di un cinema di grande poesia visiva e di ricerca espressiva poco conosciuto in Europa di cui si vedranno il lungometraggio Clay del 1965 e il cortometraggio The Spag del 1962. Sono previste nel cartellone anche le anteprime Sweet Country di Warwick Thorton e Goldstone- Dove i mondi si scontrano di Ivan Sen e ancora la versione restaurata del film di Angelo Drovetti Dall’Italia all’Australia con accompagnamento musicale di Milano Dixie Quartet. L’apertura della manifestazione (domenica 19 gennaio ore 15) è dedicata al pubblico dei bambini con la pellicola Bianca e Bernie nella terra dei canguri. Tra i film classici da non perdere vi sono Picnic ad Hanging Rock  di Peter Weir (mercoledì 22 gennaio ore 15.00), storia di un gruppo di ragazze scomparse dopo una gita; La generazione rubata di Philip Noyce (mercoledì 22 ore 17.00), sulla deportazione di migliaia di bambini meticci aborigeni da parte del governo australiano; Dove sognano le formiche verdi  di Werner Herzog (sabato 25 gennaio ore 16.00), la lotta di una comunità di nativi per difendere la loro terra; Un grido nella notte di Fred Schepisi (giovedì 30 gennaio ore 15.00), storia di un grave errore giudiziario; Lezioni di piano di Jane Campion (giovedì 30 gennaio ore 17.30), film vincitore di numerosi premi internazionali; Le nozze di Muriel di P. J. Hogan (venerdì 31 gennaio ore 15), la vicenda di una giovane poco attraente che sogna di sposarsi;Lantana di Ray Lawrence (venerdì 31 gennaio ore 17.00),  un giallo avvincente incentrato sulla misteriosa scomparsa di una donna e Priscilla regina del deserto di Stephan Elliot (sabato 1 febbraio ore 18.00), l’esilarante viaggio attraverso l’Australia di tre drag queen. Non potevano mancare Claudia Cardinale e Alberto Sordi interpreti del mitico Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata di Luigi Zampa (giovedì 23 gennaio ore 15.00). Ancora di grande interesse è il film Kangaroo, A Love-Hate Story di Kate e Michael Mcntyre (domenica 26 gennaio alle ore 17.00) un’inchiesta sull’uccisione ogni anno di circa due milioni di canguri per il commercio delle loro pelli.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome