Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera

Dal 20 gennaio 2020 nelle sale italiane il film documentario sul geniale regista russo, firmato dal figlio Andrej A. Tarkovskij e distribuito dalla Lab 80 film

0

Un racconto emozionante sul lavoro e sulla vita dell’artista

Andrej Tarkovskij se ne è andato il 29 dicembre 1986 a Parigi a soli 54 anni lasciandoci in eredità otto film, otto capolavori del cinema mondiale. Il grande maestro del cinema russo è ancora fonte di studi e di riflessioni per cercare di capire il suo mondo sconosciuto e misterioso. Il film, realizzato dal figlio Andrej A. Tarkovskij, ne racconta la vita e i lavori, attraverso i suoi ricordi, il suo sguardo sull’arte, le riflessioni sul destino dell’artista e sul senso dell’esistenza umana. Basandosi su rarissime registrazioni audio e registrazioni inedite di poesie di Arsenij Tarkovskij, padre del regista (considerato uno dei più grandi poeti russi del Novecento), che con la sua opera ha influenzato profondamente il cinema del figlio, la pellicola presenta immagini di frammenti tratti dai film originali, insieme a materiali foto, video d’epoca e riprese effettuate sui luoghi della vita e dei set di Tarkovskij in Russia, in Svezia e in Italia, sua patria adottiva. «Sono stati molti e originali i tentativi di spiegare il fenomeno Tarkovskij nell’arte contemporanea — racconta Andrej A. Tarkovskij — ma cosa ne pensava Tarkovskij stesso? Da dove veniva la sua ispirazione? Cosa voleva comunicare alle persone che vedevano i suoi film? Questi sono stati gli obiettivi che mi sono posto realizzando il film, per portare gli spettatori alle origini del suo pensiero e per condividere l’emozione di incontrare di nuovo il grande artista, uomo e mentore che è stato mio padre». Il film-documentario, un viaggio emozionante nell’universo di Tarkovskij ancora tutto da esplorare e conoscere soprattutto per gli spettatori più giovani, è stato selezionato in oltre 50 festival internazionali. Questa coproduzione di Italia, Svezia e Russia è stata sostenuta dall’Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij di Firenze e da Revolver Film. Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera è stato presentato con successo all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome