Ambra Angiolini torna a scuola, in una pièce teatrale (fotogallery)

0
Ambra Angiolini
Renata Roattino @jhonninaphoto

Continua la rassegna teatrale proposta dal Comune di Mondovì e dalla Fondazione Piemonte Dal Vivo al Teatro Baretti di Mondovì; ieri sera le protagoniste della rassegna sono state Ambra Angiolini e Ludovica Modugno, le quali hanno portato in scena (seppur in versione ridotta per via delle dimensioni del palco del Teatro Baretti) una pièce di Johanna Adams, nuovamente in replica questa sera nella medesima location.

Renata Roattino @jhonninaphoto

È l’ora del ricevimento parenti per una maestra di quinta elementare; al colloquio si presenta la madre di Gidion, un ragazzino che è stato sospeso ed è tornato a casa pieno di lividi. Lei vuole a tutti i costi capire il perché. È stato vittima di bullismo? O forse lui stesso è stato un molestatore? Si apre così lo spettacolo teatrale Il nodo, dialogo intenso e duro tra una madre e un’insegnante, rispettivamente interpretate da Ambra Angiolini e Ludovica Modugno e dirette dalla regista Serena Sinigaglia.

Renata Roattino @jhonninaphoto

La scuola è sempre più chiaramente uno spazio decisivo per far emergere i nodi della società di oggi, da tutti i punti di vista. È il luogo dove si formano i cittadini del domani, un luogo di confronto tra istituzioni e famiglie, un luogo di sport, cultura e arricchimento. Un luogo dove si incontrano e si scontrano le idee. Ultimamente è anche spesso al centro della cronaca: sono accaduti episodi di violenza e abusi, sia nei confronti di insegnanti come di alunni. Una corretta relazione tra le due parti spesso non è scontata e gli episodi della cronaca hanno innescato un germe di sospetto tra le persone.

Il Nodo è un testo americano scritto nel 2012 da Johanna Adams. Quest’ultima si  è laureata alla DePaul University Theatre School, ed è considerata una delle più importanti penne nel panorama drammaturgico contemporaneo. Il Nodo viene proposto nei teatri italiani da una produzione della Società per attori e Golden Art.

L’opera, scritta dall’americana Johanna Adams e tradotta da Vincenzo Manna e Edward Fortes, ha ricevuto una menzione speciale dalla Steinberg American Theatre Critics Association ed è stata messa in scena da altre 40 produzioni americane, toccando città come New York, Philadelphia, Chicago, Dallas, Houston, Berkeley e Los Angeles.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome