Musica con Orgoglio ma senza Pregiudizio. Musica.

0

È l’anno che apre un nuovo decennio, è il 2020. Continuo a fare il musicista, con grande entusiasmo ma consapevole dei sempre più difficili equilibri che vanno creati tra aspettative, che devono essere necessariamente poche, e la necessaria volontà di sogno.

Febbraio in Italia è dominato dallo spettacolo televisivo di Sanremo, che io snobisticamente ho sempre evitato di guardare, per partito preso, perché mi andava; anche quest’anno è andata così, ma la eco di polemiche e altro mi ha colpito, facendomi orrendamente rendere conto che ormai la musica è davvero ridotta a una appendice quasi morta di tutto il resto, outfit, comportamenti fuori dal palco, eco mediatica, parolacce e ingiurie. Non sono un luddista che vuole sabotare le nuove modalità del fare musica, tutt’altro, ho un rispetto per il fare musica che mi fa soffrire dentro quando vedo la mia passione principale resa un aspetto insignificante del risultato finale.

Nel frattempo, nel silenzio e nel disinteresse quasi generale, si va avanti a fare musica originale, nei locali che ci permettono di farlo, uno di questi è “Il Pasteggio a Livello”, ottimo ristorante con bel palco a San Felice Sul Panaro: le modalità di booking, ovvero il modo nel quale ti metti d’accordo per la data, mi piacciono. Un messaggio sulla pagina Facebook del Pasteggio e qualche mese fa fermiamo la data del 7 febbraio 2020.

La serata prevede un bel soundcheck corposo, ovvero la sistemazione dei suoni per avere un mix adatto alla location, cena e live di due ore. Il pubblico, equamente diviso tra nostri aficionados e casuali, è ben disposto all’ascolto grazie all’ottimo lavoro fatto dalla continuità della proposta live originale fatta dalla gestione del locale negli anni, sulle pareti sono appiccicate decine e decine di locandine tra le quali ti trovi anche tu, diverse volte e fa piacere oltre a ritrovare vecchi amici e colleghi.

https://youtu.be/vY-eFHKzxxo

Due ore che passano tra la voglia di fare i nostri pezzi originali, tratti dai vari cd che ho prodotto e realizzato in questi anni e le nostre amate covers, testimonianza del passaggio di testimone con i giganti che ci hanno influenzato e che continuano  a farlo. L’anno nuovo si è aperto con la piacevole esperienza di aver suonato il basso elettrico per il nuovo pezzo di Bobby Solo, il vero e proprio maestoso rocker dalla caratteristica voce e dalla chitarra scattante e groovosa, così piena di suggestioni simili alle nostre.

Personaggio straordinario, vitale ed energico, con decine di aneddoti straordinari e una carica umana splendida. Bobby si è fatto anche un giro col Ghost Of Saturday Night, sì, proprio il mio basso bianco!

Il 2020 vedrà anche la commercializzazione da parte della liuteria “Franchin Guitars” del primo basso signature a me dedicato, da me chiamato New Gold Dream… e si capisce bene perché.

Si tratta di un meraviglioso basso disegnato con in testa il Precision Bass, che è il primo basso elettrico depositato da Leo Fender, qui in una versione Gold che lo rende assolutamente unico e prezioso.

https://youtu.be/Qna1rZ82W_g

Ho avuto modo di far debuttare come fosse il varo di una nave il “mio” signature in una serata live all’Osteria del Pozzo di Modena ed è stato come incontrare uno dei sogni che avevo fatto, uno strumento che è l’applicazione del “less is more” più estremo eppure confortevole.

Si va avanti esattamente oggi per la serata allo Zooky Cafè di Modena, ore 21.30. In trio, questa sera acustico, proporremo la nostra visione di quello che potrebbe essere una serata a base di musica originale.

Questo è fare musica senza pregiudizio ma con orgoglio. Il resto sono cose che vanno bene per maison di moda o altro.

Keep It Rocking

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome