I mitici Procol Harum in tour in Italia

0
Procol Harum

A marzo tornano in Italia i Procol Harum, uno dei gruppi più longevi (oltre 50 anni di carriera) nella storia della musica.

Nel 2020 faranno una quindicina di date in Europa – tre a Londra, altre in Nord Europa e i tre concerti in Italia a marzo: laband sarà al Phenomenon di Fontaneto D’Agogna (NO)sabato 7 marzo, al Gran Teatro Morato di Brescia domenica 8 e al Gran Teatro Geox di Padova martedì 10 marzo.

Come ben sanno gli appassionati di musica, la band britannica ha contribuito a definire il rock progressivo senza smarrire le proprie radici blues e soul: vanta un repertorio di brani memorabili, come Homburg, Conquistador, Pandora’s Box, As Strong as Samson, A Salty Dog, A Whiter Shade of Pale (melodie divenute celebri nel nostro Paese anche nelle loro versioni italiane).

Il tour sarà preceduto, a Londra, da un evento speciale: un concerto di raccolta fondi che vede coinvolto Gary Brooker come direttore musicale – a testimonianza, ancora una volta, del rilievo dell’artista nel panorama musicale internazionale. L’evento londinese include artisti del calibro di Eric Clapton, Tom Jones, Paul Jones, Rick Wakeman, Cat Stevens/Yusuf Islam, Mike Rutherford, Bonnie Tyler, Paul Young e Zucchero: alcuni di loro hanno lavorato con la band in passato (anche Zucchero fece una memorabile versione di A Salty Dog).

“It would be great to get some big names that have been prominent, over the last fifty years even, and were still able to deliver that level of performance”. Le parole di Brooker – riferite ai colleghi per l’evento londinese – ci offrono anche un involontario ritratto dei Procol Harum oggi: una band che unisce la storia del rock con successi indimenticabili e un livello di performance dal vivo straordinario. Si tratta di grandi della musica, che suonano le loro hit dal vivo in modo memorabile.

I Procol Harum si formano nel 1967 dal sodalizio tra Gary Brooker e l’amico Keith Reid. Nasceva uno dei primissimi gruppi progressive inglesi, che, nell’anno del debutto, sbancava letteralmente il mercato discografico internazionale con A Whiter Shade of Pale, uno dei singoli più venduti al mondo (ben 10 milioni di copie) e una delle canzoni più riconoscibili e suonate di sempre.

L’attuale line up, nata negli anni ‘90 e guidata sempre da Gary Brooker (voce e piano), include Matt Pegg al basso (Jethro Tull, Ian Brown), Geoff Dunn alla batteria (Jimmy Page, Dave Stewart, Van Morrison), Geoff Whitehorn alla chitarra (Roger Chapman, Paul Rodgers, Roger Daltrey) e Josh Phillips alle tastiere (Brian May, Lionel Ritchie, Pete Townshend e Midge Ure).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome