Springsteen, niente tour nel 2020? Le parole di Little Steven

0
Western Stars
© Foto: Riccardo Medana

Ormai i fan di Bruce Springsteen si sono abituati: è Steve Van Zandt (aka Little Steven) il maggior dispensatore di rumor per quel che riguarda il Boss e la E Street Band. Se qualche settimana fa si era lasciato andare a un «rimanete sintonizzati», adesso gli è toccato l’amaro compito di spegnere gli animi con un laconico «Diciamo che nel 2020 pensavo di essere più impegnato». Nei giorni scorsi infatti, intervistato a Sirius XM, ha detto:

Jim Rotolo (conduttore): Sei pronto per tornare on the road e fare qualcosa?
Little Steven: (ridendo) Buffo che tu melo chieda. Io ero pronto! Ero davvero pronto. Quello che posso dire ora è poco, non voglio fare notizia. Diciamo che nel 2020 pensavo di essere più impegnato. Possiamo dirlo. Ma Al momento, il 2020 sembra essersi liberato.
Dave Marsh (Conduttore): Passiamo alla domanda successiva

Le regole di Bruce Springsteen sono chiare: un tour è ufficiale solo quando arriva un comunicato stampa, spesso con una decisione presa all’ultimo minuto. Dopo l’intervista Little Steven ha aggiustato un po’ il tiro dicendo: «Non lo sappiamo con certezza. Quando Bruce vorrà annunciare qualcosa, lo farà. Nel frattempo dovremmo tutti portare a spasso i nostri cani e goderci la vita».

Una parziale conferma alle parole di Steve arriva dall’Asbury Park Press: Max Weinberg, batterista dell’E Street Band, sta progettando di tornare in tour con la sua band (QUI la foto del suo ultimo concerto italiano):

«Continuo a fare i miei spettacoli con il Jukebox, cinque, sei volte al mese, quindi è quello che ho intenzione di fare. Di solito prendo gennaio, febbraio e marzo di pausa … e ricomincio a giocare dal 1 ° aprile di quest’anno e proseguo fino a dicembre, è quello che ho intenzione di fare».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome