Giovedì 27 febbraio

0

Erano 19 anni che Massimo Ranieri non partecipava al Festival di Sanremo quando, nel 1988, decise di presentarsi nuovamente in gara. Lo fece sapendo di avere una canzone fortissima e fu premiato: la sua Perdere l’amore, infatti, vinse la kermesse. Era il 27 febbraio del 1988, esattamente 32 anni fa. Ranieri era diventato famoso giovanissimo, negli anni sessanta, come cantante. Nei due decenni successivi però si era prevalentemente dedicato alla recitazione, in teatro e al cinema. Quello del 1988, per lui, fu un ritorno in grande stile: Perdere l’amore, infatti, oltre a vincere il Festival, sarebbe diventata un classico della musica italiana. In classifica si lasciò alle spalle Toto Cutugno con Emozioni e Luca Barbarossa con L’amore rubato, mentre Fiorella Mannoia vinse il premio della critica con Le notti di maggio. Presentatori di quell’edizione furono Miguel Bosé e Gabriella Carlucci.

Gli altri fatti del giorno:
1814: debutta a Vienna l’ottava sinfonia in Fa maggiore opera 93 di Ludwig Van Beethoven
1887: muore il compositore Alexandr Porfirevich Borodin
1927: nasce il cantante Guy Mitchell
1935: nasce il soprano Mirella Freni
1944: nasce il cantante Mal
1945: nasce il cantante Carl Anderson
1951: nasce il cantante e musicista Steve Harley
1954: nasce Neal Schon, chitarrista dei Journey
1957: nasce Adrian Smith, chitarrista degli Iron Maiden
1960: nasce Paul Humphreys, tastierista degli OMD
1962: nasce la cantante Scarlett
1963
: nasce il cantante e chitarrista Massimo Riva
1971: si conclude la 21^ edizione del Festival di Sanremo, vincono Nada e Nicola Di Bari con Il cuore è uno zingaro
1973: nasce la cantante Chiara Iezzi
1989: muore la cantante Tina Allori
2002: ai Grammy Awards trionfano Alicia Keys con cinque premi e gli U2 che si aggiudicano quattro riconoscimenti
1993: si conclude la 43^ edizione del Festival di Sanremo, vince Enrico Ruggeri con Mistero
1999: si conclude la 49^ edizione del Festival di Sanremo, vince Anna Oxa con Senza pietà
2016: viene dedicata una stella ad Ennio Morricone sulla Walk of Fame di Los Angeles

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome