Weekend al cinema: solo tre nuovi film in sala, Verdone ed altri sei rinviano l’uscita

0
Doppio sospetto

È uno strano weekend quello che attende gli appassionati di cinema. L’uscita di sette film, prevista per questo fine settimana, è stata rinviata ad altra data. La causa, ovviamente, è il coronavirus, che ha imposto la chiusura di molte sale in diverse zone d’Italia e che, più in generale, si teme possono tenere lontano il pubblico da quello che può essere percepito come un luogo affollato. I sette film che vedremo più avanti sono Arctic – Un’avventura glaciale di Aaron Woodley, Dopo il matrimonio di Bart Freundlich, Lupin III – The First di Takashi Yamazaki, Non si scherza col fuoco di Andy Fickman, Si vive una volta sola di Carlo Verdone, The Grudge di Nicolas Pesce e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti. Ne restano altri tre, che escono regolarmente, e che andiamo a presentarvi.

Doppio sospetto di Olivier Masset-Depasse è un film di due anni fa, presentato in anteprima al Festival di Toronto del 2018, che solo oggi arriva in Italia. Ha vinto la bellezza di nove riconoscimenti al Premio Magritte, una sorta di Oscar del cinema belga. Racconta la storia di due grandi amiche, il cui rapporto va in frantumi quando una delle due assiste alla morte accidentale del figlio dell’altra. La donna, sconvolta, inizierà a meditare una tremenda vendetta nei confronti dell’ex amica.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La Gomera – L’isola dei fischi di Corneliu Porumboiu era invece in gara al Festival di Cannes dello scorso anno. L’isola del titolo si trova nelle Canarie ed è la meta di un poliziotto corrotto romeno, che vuole imparare il linguaggio fischiato utilizzato dai contadini del luogo per comunicare fra loro. Lo scopo dell’uomo è quello di liberare un criminale dal carcere di Bucarest ed entrare in possesso di un’ingente somma di soldi sporchi.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La partita di Francesco Carnesecchi è ambientato a Roma, una domenica di maggio. Lo scenario è un campo di calcio, dove si gioca l’ultima partita di un campionato di calcio giovanile. Quella decisiva. In ballo c’è il destino di tre persone: il presidente, che ha scommesso tutto il suo patrimonio, l’allenatore, che sogna il primo trofeo della sua vita, ed il capitano della squadra, il cui obiettivo è quello di diventare un calciatore professionista. Gli attori principali sono Alberto Di Stasio e Francesco Pannofino.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome