Casa del Vento, “Mare di Mezzo” è musica d’umanità

0

Mare di Mezzo è il titolo del nuovo singolo della Casa del Vento (Mescal), ispirato dall’omonima chitarra realizzata dal liutaio di Cortona Giulio Carlo Vecchini. Una chitarra che viene dal Mare Mediterraneo (Mare di Mezzo significa proprio Mediterraneo), costruita con i legni dei barconi dei migranti arrivati a Lampedusa in questi anni.

Il brano arriverà su tutti gli store digitali domani, 13 marzo, e il ricavato dalla vendita sarà interamente devoluto alla ONG Mediterranea Saving Humans, responsabile del soccorso ai migranti che un fato impietoso a costretto a disperati viaggi della speranza. Sempre domani verrà pubblicato anche il video ufficiale.

L’intento della Casa del Vento e di Mare di Mezzo è quello di suscitare riflessioni di umanità verso tutte le persone costrette a lasciare il proprio paese. Per questo, la band di Arezzo ha coinvolto moltissimi artisti, giornalisti, scrittori, personaggi della cultura, per divulgare al massimo questo messaggio, come Patti Smith, Simona Cavallari, Cecilia Strada, Pif, Modena City Ramblers, Bandabardò, Eugenio Finardi, Simone Cristicchi, che compaiono nel videoclip di Mare di Mezzo imbracciando la chitarra.

Molti altri hanno posato con la chitarra, come Ascanio Celestini, Alessandro Benvenuti, Bobo Rondelli, Cisco, Carlos Santana, Noa, Marc Ribot, Luca Barbarossa, Punkreas, Vinicio Capossela, Bob Geldof, The Cyborgs, Verdena, Motta, Dubioza Kolektiv, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Baustelle, Fausto Mesolella (Avion Travel), Dj Avicii, Shanazad Ismaily, Matti delle Giuncaie, Andrea Gozzi, Calcutta, Max Casacci (Subsonica), Cesare Petricich (Negrita), 88 Folli, Brunori Sas, Paolo Fresu, Orchestra Multietnica di Arezzo, Enrico Rava, Andrea Appino, Franz Ferdinand, Bugo, lo scrittore Carlo Lucarelli, Maurizio Landini (Segretario Generale CGIL) e i giornalisti Concita De Gregorio, Sandro Ruotolo, Massimo Gramellini, Maso Notarianni e Saverio Tommasi.

La canzone, registrata da Andrea Rovacchi al Sonic Temple Studio di Parma, oltre alla Casa Del Vento vede la partecipazione di Simone Copellini alla tromba e piccolo, Valentino Spaggiari al trombone  e Alberto Orlandi al corno francese.

Il videoclip, girato sulle spiagge di Follonica (GR) dal videomaker aretino Emanuele Mura, ha coinvolto oltre alla band, altri due giovani (fratello e sorella) di Arezzo: Abdou Diouf e Sokhna Diouf.

La Casa del Vento è abitata da:
Luca Lanzi, voce e chitarra acustica
Sauro Lanzi, pianoforte, fisarmonica, tromba, flauti
Francesco Moneti, chitarra elettrica, violino, mandolino, bouzuki
Andreas Petermann, violino
Fabrizio Morganti, batteria
Massimiliano Gregorio, basso

QUESTA è la pagina Facebook ufficiale del gruppo; QUI, invece, tutte le informazioni su Mediterranea e le sue iniziative.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome