Cover Me: il primo contest musicale in Italia dedicato a Bruce Springsteen

0
In tempi di Covid-19, ci viene facile pensare – e magari andare a riascoltare  “Cover Me”: The times are tough now, just getting tougher This whole world is rough, it’s just getting rougher Cover me, come on baby, cover me, i tempi sono duri, lo diventano ogni giorno di più, tutto questo mondo è brutale, e lo diventa sempre di più, vieni amore, proteggimi…
Ecco, profetico come sempre o meglio come tutti i veri, grandi artisti.
Ma Cover Me è anche il nome del primo contest musicale in Italia interamente dedicato a Bruce Springsteen e alle sue canzoni. Organizzato da Noi & Springsteen, associazione bergamasca che da anni porta  nella città orobica un convegno dedicato al Nostro di livello sempre più ato, il contest è rivolto a tutti coloro (singoli artisti o band) che vogliono presentare una loro, personale, cover di Bruce Springsteen, indipendentemente dal genere che fanno.
I brani devono essere inviati entro il 31 maggio, insieme a un curriculum,  includendo una biografia, una foto, i propri contatti e un link Youtube/Vimeo in cui l’artista/gruppo esegue la canzone per il contest (con liberatoria per il brano) all’indirizzo: tttb.springsteen@gmail.com
Dopodiché inizierà una prima selezione ad opera di una Giuria di Qualità presieduta da Massimo Cotto, storico giornalista, autore e conduttore radiofonico, attualmente voce di Virgin Radio. L’iscrizione al contest è totalmente gratuita ma i premi sono assolutamente consistenti. Al primo classificato andranno 1.500 euro, 1.000 al secondo e 500 al terzo. La giuria selezionerà 20 brani che verranno pubblicati sulla pagina Facebook e sul sito della manifestazione in modo che anche il pubblico potrà esprimere le proprie preferenze. Da questa ulteriore scrematura, verranno fuori i dieci finalisti che si sfideranno il 30 agosto a Bergamo nel Parco di Sant’Agostino nella Città Alta. E anche nella serata finale, il pubblico che parteciperà sarà protagonista determinando – insieme alla Giuria di Qualità – i tre brani/artisti  vincitori.

Cover Me ha come obiettivo quello di valorizzare la musica di Springsteen e il talento degli artisti e delle band che parteciperanno, dando loro spazio e visibilità attraverso i social e il palco del Festival dedicato a Springsteen a Bergamo. Non mancherà l’adesione di radio nazionali , locali e web. Requisito fondamentale per partecipare al contest è l’originalità dell’interpretazione del brano che verrà scelto, bisognerà infatti farne una versione personale senza snaturare l’essenza e la melodia dell’originale. Pezzi identici all’originale non saranno accettati. Oltre al Presidente Massimo Cotto, in giuria figurano anche Claudio Trotta, Tony Naima (musicista e produttore), David Drusin (gestore del locale Il Druso di Bergamo), Alberto Cantù (co-fondatore di Noi & Springsteen insieme a Alberto Lanfranchi, Saverio Ceravolo e Luca Lanfranchi), Ruggero Rosetti (collezionista di dischi e grandssimo esperto di rock, blues, jazz, r’n’b) e la sottoscritta, in quaità di giornalista.

Dunque, un contest che mette al primo posto la musica di Bruce ma anche la creatività degli artisti che attraverso la loro personale re-interpretazione di Springsteen potranno far conoscere anche la loro musica. C’è tempo fino al 31 maggio 2020.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome