#IoRestoACasa e vedo Le catene della colpa

Uno dei più bei noir della Hollywood anni Quaranta

0

Restiamo a casa a vedere i classici di RaiPlay.

Il link del film: https://www.raiplay.it/programmi/lecatenedellacolpa

Jeff Bailey (Robert Mitchum), un ex detective rifugiatosi in una cittadina di provincia tra le montagne della California vicino al lago Tahoe, ha aperto una stazione di servizio assumendo anche un ragazzo non udente che lo considera un padre. Benvoluto da tutti, frequenta Ann (Virginia Huston), una dolce ragazza del luogo cercando di rifarsi una vita dopo essere sfuggito a un giro criminale gestito dal gangster Whit Sterling (Kirk Douglas). Purtroppo il suo passato drammatico torna inevitabilmente a perseguitarlo. Gli uomini del boss e la sua amante Kathie (Jane Greer) lo costringono  a rientrare in gioco coinvolgendolo in una spirale tragica di avvenimenti. Prodotto dalla RKO e girato nel 1947 da Jacques Tourneur, il regista del mitico Il bacio della pantera, il film è tratto dal romanzo Build My Gallons High di Daniel Mainwaring con la splendida la fotografia in bianco e nero di Nicholas Musuraca e la robusta sceneggiatura di Geoffrey Homes (pseudonimo di Daniel Mainwaring). Considerata una degli esempi più belli del genere noir statunitense, la pellicola è incentrata sull’impossibilità di cancellare gli errori commessi nel corso della nostra esistenza. Ottimi gli interpreti, l’emergente Robert Mitchum, la fascinosa Jane Greer, una dark lady indimenticabile e Kirk Douglas, qui alla sua seconda prova cinematografica. “Mi rendevo conto ogni giorno di più a che punto un uomo possa rimbecillire”, dice Jeff (Mitchum) seduto in un bar di Acapulco con il bicchiere in mano, mentre aspetta trepidante Kitty (Greer), la donna di cui è perdutamente innamorato e che lo trascinerà in un abisso. È una frase ricorrente sugli schermi americani degli anni Quaranta dominati da belle, affascinanti e perverse femmine, le dark ladies, che oggi invece ci fanno sorridere.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome