MYmovies, #iorestoacasa e vado al cinema virtuale

0

Si susseguono le iniziative volte ad accompagnarci con note e visioni in questo difficile periodo di quarantena: come annunciato da la Repubblica, fino al prossimo 5 aprile il sito d’informazione cinematografica MYmovies mette a disposizione gratuitamente 50 titoli, tra i quali 5 anteprime, che spaziano tra tutti i generi, così da ritrovare il piacere di una condivisione che, seppur per il momento solo virtuale, può senz’altro aiutarci a sentirci più vicini, e più determinati a impegnarci per un rapido ritorno a una serena quotidianità.

IL PROGRAMMA

L’iniziativa è partita ieri, martedì 17 marzo alle ore 21.00, con uno straordinario omaggio al cinema: The Artist (5 Premi Oscar), che ha dato il via alla rassegna I grandi Premi Oscar©; alle 22:00 è seguita una prima visione streaming: l’ultimo lavoro di Roberto Minervini Che fare quando il mondo è in fiamme?: in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, un’opera a più voci che canta l’esclusione e la dignità.

Oggi, mercoledì 18 marzo, la programmazione prosegue con un’altra prima assoluta streaming, Antropocene – L’epoca umana, un viaggio alla scoperta di come l’uomo abbia cambiato il pianeta, attraverso immagini spettacolari dal forte impatto visivo, mentre da venerdì 20 marzo — direttamente dal Far East Film Festival — sarà possibile (ri)scoprire i titoli che hanno più caratterizzato il festival di Udine: da Burning, capolavoro di Lee Chang-dong candidato ai Premi Oscar (prima assoluta streaming), alle sei più grandi opere del Maestro Ozu Yasujiro.

Il Torino Underground Cinefest dal 22 marzo si propone di valorizzare e divulgare un tipo di cinema alternativo senza però escludere linguaggi ed estetiche più tradizionali. Venerdì 27 marzo alle ore 21:00, un evento esclusivo: a esattamente un mese dall’uscita al cinema, in attesa di ritornare in sala non appena riapriranno i grandi schermi, il noir La Gomera – L’isola dei fischi, in Concorso all’ultimo Festival di Cannes, una godibile e intelligente riflessione sul linguaggio del cinema.

Sabato 28 marzo è la volta dell’attesissima selezione Donne Wanted, otto film, otto registe e una battaglia, quella della scrittrice e attivista Jane Jacobs per salvare la città di New York dalla riqualificazione urbana negli anni Sessanta. Apre The Rider – Il sogno di un cowboy, della promettente regista Chloé Zhao, che racconta l’epopea di un giovane cowboy alla riconquista del proprio destino.

La programmazione di giovedì 2 aprile sarà interamente dedicata alla Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo: si parte alle 16.00 con il film Tutto ciò che voglio – Please stand by con Dakota Fanning (che sarà disponibile sino alle ore 24.00), promosso dalla rassegna CinemAutismo, mentre alle 21:00 The Special Need di Carlo Zoratti. Il diario intimo di Marguerite Duras, magistralmente permeato dall’attrice francese Mélanie Thierry in La Douleur, concluderà il 5 aprile questo viaggio cinematografico d’autore svolto rigorosamente tra le mura casalinghe, e con esso, si spera, l’emergenza sanitaria nel nostro Paese.

Per assistere gratuitamente online alle visioni collettive dei film in streaming promossi da MYmovies sarà sufficiente collegarsi QUI dal proprio computer, tablet o device, selezionare i film da vedere e prenotare uno degli oltre 25.000 posti gratis disponibili nelle sale web. La piattaforma MYMOVIESLIVE simula fedelmente la visione di un film al cinema, i posti assegnati sono limitati e numerati e gli streaming iniziano a un orario prestabilito. È possibile vedere gli altri spettatori in sala, fare amicizia e conversare in chat.

L’iniziativa di MYmovies si inserisce nell’ambito della campagna di sensibilizzazione #iorestoacasa in collaborazione con Bim Distribuzione, CG Entertainment, CinemAutismo, Far East Film Festival, Fondazione Stensen, Lo schermo dell’arte, Okta Film, Rai Cinema, Torino Underground, Tucker Film, Valmyn e Wanted Cinema.

Dunque, tutti in sala. E buona visione!

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Chiara Rita Persico
Classe ’83, nerd orgogliosa e convinta, sono laureata con lode in ingegneria dei sogni rumorosi ed eccessivi, ma con specializzazione in realismologia e contatto col suolo. Scrivo di spettacolo da sempre, in italiano e in inglese, e da sempre cerco di capirne un po’ di più della vita e i suoi arzigogoli guardandola attraverso il prisma delle creazioni artistiche di chi ha uno straordinario talento nel raccontarla con sincerità, poesia e autentica passione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome