Si è spento Manu Dibango, vittima del Coronavirus. Il ricordo di Jovanotti: «Ha allargato gli orizzonti del sound»

0
Manu Dibango
Foto dalla pagina Facebook dell'artista

Il mondo della musica piange Manu Dibango, straordinario sassofonista camerunense, porto oggi a Parigi all’età di 86 anni. Ad ucciderlo è stato il Coronavirus, il maledetto Covid-19 che tante vittime sta facendo in tutto il mondo.

Era nato a Doula il 12 dicembre 1933 ed aveva iniziato a suonare da giovanissimo. Nella sua musica si mescolavano jazz, soul e i suoni della sua Africa. In carriera ha collaborato con grandi musicisti del pop e della world music. Fra questi, anche Jovanotti, che oggi lo ha ricordato con un messaggio carico di affetto su Instagram, omaggiandolo fra l’altro come l’inventore della musica “disco”.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome