Springsteen ai tempi del Covid-19, una canzone al giorno: “Treat Her Right”

0

Pandemia 2020, giorno 5.  Il 13 maggio del 2014 Bruce Springsteen & The E Street Band fanno tappa ad Albany, nello Stato di New York. Sul palco c’è anche Tom Morello, il tour è quello di High Hopes e proprio dopo aver cantato la cover degli Havalinas che dà il titolo al suo ultimo album e al tour, Springsteen parte con una canzone che è magica!, come dice lui stesso. Si intitola “Treat Her Right” ed è stata scritta nel 1965 da Gene Kuntz Roy Head, che insieme al suo gruppo (The Traits) l’ha portata al successo.

“Trattala bene, se vuoi essere amato – dice il pezzo-falla stare bene, dille che la ami some sai che dovresti…”.

Una canzone magica che ha avuto un enorme successo anche grazie al film di Alan ParkerThe Commitments del 1991, tratto dal romanzo omonimo di Roddy Doyle, e punta di diamante della colonna sonora. Brano ripreso anche da Quentin Tarantino per il suo C’era una volta a Hollywood e inserito a sua volta nella colonna sonora del suo film uscito nel 2019. Questo brano magico è stato cantato da alcuni dei più grandi artisti americani e non solo: da Jimmy Page a Bob Dylan, da Tom Jones a Sammy Davis jr., da Jerry Lee Lewis a Jon Bon Jovi solo per citare i più famosi. Insieme a Bon Jovi e a Southside Johnny, Bruce la cantò al concerto di beneficenza Come Together: Jon Bon Jovi & Friends,  tenutosi al Count Basie Theatre di Red Bank. Barbara Mandrell, cantante country texana poi vincitrice di due Grammy Awards e di numerosi altri premi in ambito country, ne fece nel 1971  ua versione al maschile (“Treat Him Right”) per il suo album d’esordio intitolato proprio come il singolo. Ma prima di lei, nel 1966, la leggendaria Mae West, l’attrice le cui forme perfette ispirarono la bottiglia della Coca-Cola, la incise nel suo album Way Out West, un sorprendente disco rock che evidenziava tutta la straordinaria versalitiltà della diva americana.

Il 13 maggio del 12014, dunque, Bruce la suona  nel suo concerto di Albany, ma per la E Street Band è la prima volta. Nel video, però, nessuno dei componenti  di loro si scompone, men che meno Nils Lofgren che fa un assolo eccezionale. Nel corso della canzone, Bruce si ferma, guarda il suo pubblico e dice: “Questa canzone è velocissima e non si presta ascolto alle parole, che invece sono la parte più importante della canzone!”. E ricomincia rallentando il ritmo e scandendo tutte le parole. E visto che ma come in questi giorni di quarantena dobbiamo trattarci bene, trattiamoci al meglio con questa ottima interpretazione di Bruce Springssteen.

#stiamoacasa, #brucespringsteen, #letsplaythemusic

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

p.s. la foto in evidenza è presa da internet

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome