27 marzo 1963, nasce Quentin Tarantino

0

quando la gente mi chiede se sono stato ad una scuola di cinema, rispondo “no, sono stato al cinema”

Dichiarazione meno peregrina di quello che sembra, se a pronunciarla è Quentin Tarantino, italo-americano del Tennessee, cresciuto a Los Angeles. Non finisce le superiori, ma si immerge nelle videoteche, in particolare lavora in una specializzata in vecchi film degli anni ’70 e ’80 europei, di cui si nutre. Leggendaria la sua conoscenza di spaghetti western, delle commedie sexy tipo Lino Banfi e Edwige Fenech, e dei violenti crime-movies nostrani con Maurizio Merli e Luc Merenda.

Inizia anche con qualche piccola parte al cinema e in TV (cosa che ha continuato ma, non ce ne voglia il buon Quentin, non è il suo forte), ed il suo primo film (lo sconosciuto My Best Friend’s Birthday) è scritto e diretto da lui nel 1987. Diviene però leggendario ben 5 anni dopo con Le Iene, film a bassissimo costo ma dove riesce a reclutare un gruppetto di ottimi attori praticamente gratis: e il titolo originale, Reservoir Dogs, è una reminiscenza di quanto tentò di piazzare Au Revoir Les Enfants ad  un cliente indeciso, che ne storpiò il nome.

Quel film già contiene la quintessenza di Quentin; violento, estremo, dai dialoghi tesissimi e stupendi, cervellotici, brillanti; la non linearità della trama, con continui flashback e flashoforward, ed i continui citazionismi (spesso criticati, a volte non a torto) sui b-movies di cui è imbevuto il suo credo.

Da li arriverà tutto il resto: Pulp Fiction (1994) lo rende una star planetaria; Kill Bill (2 volumi tra 2003 e 2004), Bastardi Senza Gloria (2009) e Django Unchained (2012) sono un omaggio molto raffinato alle buone intuizioni di film sconosciuti, ma da lui amati alla follia. Di recente al cinema con The Hateful Eight, dove è riuscito nell’impresa di riportare Ennio Morricone a comporre musica per un film western.

Dopo il  grande successo del 2019 di C’era una volta a Hollywood, in arrivo nientepopodimeno che una sua versione di Star Trek!

Altre ricorrenze

  • 1942, nasce Michael York, attore di Cabaret e I 3 moschettieri
  • 1952, esce Singin’ In The Rain, il musical per eccellenza di Hollywood
  • 2002, muore Dudley Moore, attore di 10 e Arturo
  • 2002, muore Billy Wilder, regista di A qualcuno piace caldo e Viale del tramonto, 12 candidature all’Oscar, 3 vittorie
  • 2009, esce Il maledetto United, il più bel film sul calcio mai fatti, di Tom Hooper e con Michael Sheen

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome