Il video di un medico che suona i Queen nella hall dell’ospedale diventa virale

0
Queen

Sul web sta diventando virale l’esibizione estemporanea di un medico della Medicina ad alta intensità dell’Ospedale di Circolo di Varese che, alla fine del suo turno nel reparto Covid, si è esibito al pianoforte nella hall, suonando musica dei Queen, inclusa una versione di Don’t Stop Me Now.

La Asst dei Sette Laghi (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) ha lanciato sulla propria pagina Facebook il video, accompagnato dallo slogan “non fermiamoci” (che richiama il titolo del brano dei Queen). Nel giro di poche ore, quel video è diventato virale.

Il medico pianista, che suona indossando divisa e mascherina, si chiama Christian Mongiardi ed è un giovane ecografista: sceso con due colleghi per mangiare un panino, ha trovato lo spaccio chiuso e si è seduto al pianoforte, donato all’ospedale pochi mesi fa una onlus.

In un primo momento pare che il giovane medico fosse contrariato dalla diffusone del video. Ma il suo primario, Francesco Dentali, lo ha convinto: «Gli ho detto che era una cosa bella e avrebbe dato morale a tutti noi e a tutte le persone che hanno parenti e amici ricoverati per il Covid in questo periodo difficile».

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome