#IoRestoACasa e vedo Fantasma d’amore

Fantasmi, nebbie e follia

0

Restiamo a casa a vedere i classici di RaiPlay. Il link del film:

https://www.raiplay.it/video/2016/12/Fantasma-d-amore-59adf5be-73fb-4cbf-b847-e8dd92da8120.html

Nino Monti (Marcello Mastroianni), un commercialista stimato di Pavia di mezza età, infelicemente sposato con Teresa (Eva Maria Meineke), una donna bigotta e provinciale, incontra sull’autobus Anna Brigatti (Romy Schneider), una sua antica fiamma di gioventù quasi irriconoscibile, vecchia e devastata. Lui ne rimane colpito, spaventato, ma anche fortemente attratto. La rivede davanti a una casa del vecchio centro cittadino in concomitanza con un terribile delitto, l’uccisione della portinaia dello stabile. Nino, dopo aver saputo l’indirizzo di Anna sposata da tempo e abitante in una villa padronale della Valtellina, la raggiunge e la ritrova questa volta giovane bella e splendente. La vicenda si fa sempre più misteriosa anche perché lui viene a sapere che in realtà la donna risulta morta tre anni prima per una grave malattia. Nino è confuso e smarrito da questo alternarsi di presente e di passato che forse lo porterà alla follia. Scritto da Bernardino Zapponi e tratto dal romanzo di Mino Milani, il film  del 1981, diretto da Dino Risi e sottolineato dalle belle musiche di Riz Ortolani affidate al magico clarinetto di Benny Goodman, si regge soprattutto sulle bravura dei due protagonisti, Marcello Mastroianni e Romy Schneider, due attori nel pieno della loro maturità artistica. Sullo sfondo, una Pavia nebbiosa ed affascinante che ci riporta a quella di Il cappotto di Alberto Lattuada del 1952 ispirato a Gogol.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome