50 anni di “McCartney”, il primo disco solista di sir Paul

0

Era venerdì 17 anche il 17 aprile del 1970 quando una Gran Bretagna ancora traumatizzata dallo scioglimento dei Beatles, vide arrivare sugli scaffali “McCartney”, il primo VERO  album solista di Paul McCartney. Lo definiamo così perchè tecnicamente già nel 1967 Paul fece uscire un album a suo nome, “The Family Way”, ma in quel caso si trattava della colonna sonora dell’omonimo film.

“McCartney” invece è il primo album di canzoni di sir Paul, arrivato solamente una settimana dopo l’annuncio ufficiale dello scioglimento dei Beatles. Si tratta di un album registrato completamente da McCartney (esclusi degli inserimenti vocali della moglie Linda) e praticamente tutto in casa. L’album infatti è stato registrato tra la fine del 1969 e il marzo 1970 nell’abitazione di Paul a Cavendish Avenue (dicembre 1969) e una minima parte ai Morgan Studios di Londra (dal 10 al 20 febbraio 1970), e agli Abbey Road Studios a Londra (dal 21 febbraio a metà marzo 1970). La prima canzone incisa fu The Lovely Linda, in cui suonò chitarra acustica, basso e percussioni, ottenute picchiettando su alcuni libri.

L’album contiene due brani provati anche con i Beatles, ma che furono scartati: Junk, che fu scritta durante il periodo di meditazione in India e fu provinata per il White Album e Teddy Boy, incisa nello stesso periodo ma che Paul provò a inserire anni dopo in “Let It Be”.

Le vere gemme dell’album sono però due: Every Night, una canzone che non avrebbe sfigurato in nessun album dei Beatles e Maybe I’m Amazed, probabilmente una delle 3 migliori canzoni scritte dal McCartney solista.
L’album si piazzò immediatamente al numero 1 negli Stati Uniti e vi rimase per tre settimane. In Gran Bretagna non ottenne la stessa accoglienza piazzandosi inizialmente soltanto fra i migliori 20, ma si riprese in fretta raggiungendo il secondo posto (che mantenne per tre settimane). Nel resto del mondo raggiunge la seconda posizione in Norvegia e Nuova Zelanda, la terza in Italia, Olanda ed Australia e la quarta in Francia.

Questa sera dalle 18, per festeggiare i 50 anni dall’uscita del primo album solista di Paul, McCartney, i fan di tutto il mondo potranno ascoltare insieme un esclusivo Spotify Listening Party collegandosi a questo link.

TRACKLIST
LATO A
01. The Lovely Linda
02. That Would Be Something
03. Valentine Day
04. Every Night
05. Hot as Sun/Glasses
06. Junk
07. Man We Was Lonely

LATO B
01. Oo You
02. Momma Miss America
03. Teddy Boy
04. Singalong Junk
05. Maybe I’m Amazed
06. Kreen-Akrore

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome