Arte, disegni e beneficenza nel segno di Springsteen: nasce il concorso “Hungry Art”

0

Pandemia 2020, giorno 27. Oggi voglio segnalarvi non una canzone, recuperiamo domani, ma una bellissima iniziativa lanciata dagli amici napoletani del fan blog Pink Cadillac Music. Il concorso, di questo si tratta, si chiama Hungry Art e invita tutti a mandare un proprio disegno, un graffito, una foto elaborata, un’opera artistica che abbia come soggetto Bruce. Vale qualsiasi strumento: matite, inchiostro di china, pastelli, pennelli, gessetti, e qualsiasi altra cosa vi venga in mente per dipingere o realizzare un qualcosa di creativo e artistico. Per partecipare si versa una piccola quota (10 euro, ma chi vuole può versare anche di più considerata la finalità del contributo) che verrà interamente devoluta all’organizzazione Oscar’s Angels, fondata da Anita Granero, che si occupa dell’assistenza a  bambini e adolescenti  con gravi patologie. Se una quarantena rigida come quella che ci è stata imposta più di un mese fa, è dura per noi, provate a pensare cosa possa significare per ragazzi che vivono in strutture di assistenza e recupero che in questi giorni non possono nemmeno vedere i loro familiari né tanto meno ricevere un abbraccio, un contatto fisico con un’altra persona, cosa spesso vitale per chi è affetto da gravi patologie.

Oscar’s Angels è un’associazione di volontariato  che opera nel nostro Paese dal 2018 con due progetti in particolare negli Ospedali pediatrici Bambino Gesù di Roma e San Gerardo di Monza. I volontari di Oscar’s Angels (tutti specializzati in varie esigenze) forniscono un sostegno umano ed economico alle famiglie con bambini o ragazzi affetti da tumori cerebrali e della colonna vertebrale, malattie neurologiche degenerative o in cure palliative, per tutto il periodo che il bambino o il ragazzo. Capite bene, quindi, che in un momento così critico, donare qualcosa agli Oscar’s Angels è di vitale importanza.  Se lo possiamo fare “divertendoci” o “creando”, diventa tutto più semplice.
Ai vincitori, selezionati da una giuria internazionale, verrà inviata la tessera 2020 del Pink Cadillac Bruce Springsteen Fan Club con i bellissimi ed esclusivi gadget previsti (t-shirt, bandana, zainetto, braccialetto, libro). A fine quarantena, poi, quando il PIT (primo spazio in Europa interamente dedicato a Bruce, una sorta di museo de Nostro, ma soprattutto uno spazio dove fare musica e cultura nel centro di Napoli) le opere vincitrici saranno accolte nella collezione ed esposte in modo permanente. In prima battuta, però, tutto il materiale che manderete sarà pubblicato sul sito di Pink Cadillac Music. Allora, tempo ne abbiamo, fantasia pure, quindi prendiamo un foglio, una matita, una tela, o quello che volete, mettete Bruce a palla nel vostro stereo e date libero spazio alla vostra creatività. Non potrà che fare (farci) bene. La premiazione avverrà il 22 maggio 2020 in occasione  del 23° anniversario della fondazione del Pink Cadillac Bruce Springsteen Fan Club. I premi saranno inviati nei giorni immediatamente  successivi alla nomina.

Allora, ragazzi, tempo ne abbiamo, fantasia pure, quindi prendiamo un foglio, una matita, una tela, o quello che ci pare, mettiamo Bruce a palla nel nostro stereo e diamo libero spazio alla nostra creatività. Diamo la nostra personalissima visione di Bruce, non importa saper disegnare (io personalmente sono scarsissima) ma diamo un segnale di solidarietà e fantasia. Non potrà che fare (farci) bene.

Il regolamento con tutte le indicazioni e le modalità per partecipare lo trovate su: www.pinkcadillacmusic.it

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati “Ben Harper, Arriverà una luce” (Nuovi Equilibri, 2005, scritto in collaborazione con Ermanno Labianca), ”Gianna Nannini, Fiore di Ninfea” (Arcana), ”Autostop Generation" (Ultra Edizioni) e ben tre su Luciano Ligabue: “Certe notti sogno Elvis” (Giorgio Lucas Editore, 1995), “Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue” (Arcana, 2011) e il nuovissimo “ReStart” (Diarkos) uscito l’11 maggio 2020 in occasione del trentennale dell’uscita del primo omonimo album di Ligabue e di una carriera assolutamente straordinaria. Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome