#IoRestoACasa con Spettakolo

0
The Animals

Oggi sono di nuovo con voi per la rubrica quotidiana #iorestoacasa. In questi giorni di permanenza forzata nelle nostre abitazioni, ormai prossimi ai cinquanta, mi sono resa conto che questa situazione può permetterci di scoprire nuovi aspetti delle nostre amate quattro mura. Aspetti di cui non eravamo nemmeno a conoscenza, oppure, semplicemente, che in passato non eravamo riusciti ad approfondire. Un esempio? Ho notato che il sole, sul balcone di casa mia, arriva nella prima parte del mattino: pressappoco, tra le sette e le dieci.

Questa riflessione mi ha portato a scegliere la canzone per questa giornata. Finora, all’interno della rubrica, mi sono dedicata a pezzi molto o mediamente recenti, ma in realtà ho un debole anche per i brani datati (molto datati), le cui parole e sonorità trasmettono un nostalgico senso di malinconia. Uno di questi brani è sicuramente The House of the Rising Sun dei The Animals, pubblicata nel lontano 1964.

In verità, la versione eseguita dal gruppo inglese non è quella originale, anche se indubbiamente la più conosciuta. Infatti, The House of the Rising Sun ha radici ancora più profonde e l’autore che ne ha scritto il testo e la musica è addirittura sconosciuto. C’è chi fa risalire le origini di questa ballata della tradizione folk statunitense addirittura all’Ottocento, ma la sua più antica registrazione risale agli anni Trenta e nel corso dei decenni moltissimi artisti l’hanno reinterpretata: da Bob Dylan a Joan Baez, da Nina Simone a Miriam Makeba.

Anche se ho scelto questo brano pensando al sole che illumina le finestre della mia casa, la storia che racconta The House of the Rising Sun è tutt’altro che rassicurante. La “Casa del Sole Nascente”, infatti, è una cosiddetta “casa chiusa” di un quartiere a luci rosse di New Orleans, e la voce narrante della canzone, ammettendo di esserne stato un assiduo frequentatore, rimpiange di aver perso gran parte della sua giovinezza nel peccato e nella miseria, pur non riuscendo a staccarsi dal ricordo del tempo lì trascorso. Il punto di vista maschile della canzone è presente nella versione degli Animals, ma non è l’unico: altre versioni, infatti, traspongono la narrazione da un punto di vista femminile, quello di una ragazza che, per necessità, si trova costretta a lavorare alla “Casa del Sole Nascente”.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La versione degli Animals di The House of the Rising Sun è tuttora riconosciuta come uno dei grandi classici della musica pop britannica e, oltre che in patria, divenne una hit anche oltreoceano, raggiungendo la vetta della classifica dei singoli statunitense. Il suo successo è stato tale da trovare un posto di rilievo anche nel mondo delle colonne sonore cinematografiche: in particolare, il brano è molto amato da un grandissimo regista di casa nostra, Marco Tullio Giordana, che decise di includerlo in due suoi film, entrambi fortemente legati agli anni in cui The House of the Rising Sun divenne celebre. Quei film sono I cento passi La Meglio Gioventù.

Il primo film (2000) racconta la storia di Peppino Impastato, il giovane siciliano che negli anni Settanta si distinse per la sua attività politico-culturale volta a denunciare i crimini e gli affari dei mafiosi del suo paese, pagando con la vita il suo impegno civile. Il secondo, di tre anni dopo, è una lunga narrazione in cui le vicende della immaginaria famiglia Carati si intrecciano con i principali avvenimenti storici italiani in un periodo che va dal 1966 al 2002. Protagonista di entrambi i film è Luigi Lo Cascio: se però nel primo film Peppino è il fulcro intorno a cui ruota l’intero racconto, il secondo è un film più corale, in cui spiccano le ottime interpretazioni di Alessio Boni, Jasmine Trinca, Fabrizio Gifuni, Sonia Bergamasco, Adriana Asti, Maya Sansa.

Vi saluto con i momenti dei due film che Marco Tullio Giordana ha deciso di accompagnare con The House of the Rising Sun: per I Cento Passi, l’allestimento di Radio Aut da parte di Peppino e dei suoi amici; per La Meglio Gioventù, lo scorrere dei titoli di testa.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome