The Bordello Rock ‘n’ Roll Band racconta com’è “La dura vita delle rockstar”

0
Bordello

Si intitola La dura vita delle rockstar il brano esordio della The Bordello Rock ‘n’ Roll Band. Il gruppo è nato per caso durante una jam session in un locale, mentre la canzone è dedicata a tutti i musicisti che, muovendosi dal basso, cercano di farsi strada all’interno del panorama musicale, macinando chilometri su chilometri per portare la propria musica in giro nei locali, caricando e scaricando mille volte le proprie automobili di strumenti, casse, amplificatori.

Il brano è stato registrato presso il The Bordello Rock ‘n’ Roll Studio di Licusati e mixato e masterizzato da Edoardo Di Vietri all’Hexagonlab Recording Studio di Vallo della Lucania. Il video, invece, diretto da AC, ripercorre la giornata-tipo della band prima di un concerto, e vede come protagonisti Mr. B. Sapphire (voce e chitarra), Mr. Spritz (voce e basso) e Mr. Dreher (voce e batteria), sbalzati fra impegni personali e musica. Il video è stato girato in varie location, dal campo sportivo di Camerota al The Bordello Rock ‘n’ Roll Studio, fino agli spazi del Negroni Therapy, a Marina di Camerota.

Peculiare, sia nel brano che nel video (grazie all’utilizzo dei fumetti), è l’utilizzo dell’italiano misto al dialetto, marchio di fabbrica della band.

Bordello

Così i tre della band parla della canzone, di sé stessi e del video:
«Partiti dal rock ‘n’ roll classico, quello anni ‘50/’60, che pesca tanto da Elvis quanto dai Beatles, abbiamo avuto sempre la tendenza a inserire elementi punk nella nostra musica (un po’ come già accadeva per gli Who), soprattutto nel modo di suonare. La dura vita delle rockstar nasce da questa tendenza, guardando principalmente a band come gli Strokes. Quello della The Bordello Rock ‘n’ Roll Band è un progetto sfrontato, spesso volgare, nel senso che tendiamo a una scrittura quanto più vicina a quella che è la vita reale, al nostro parlato, mistione di italiano e dialetto, utilizzando un registro spesso scurrile, come accade nella vita di tutti i giorni, senza edulcorazioni; e con tanta ironia e sarcasmo! Così come nel brano, abbiamo cercato di portare un po’ dell’ironia che ci contraddistingue anche nel videoclip, ripercorrendo una nostra immaginaria giornata, dalla mattina fino al concerto serale: è dura, ma alla fine vedere la gente che balla è la più grande soddisfazione che un musicista possa provare! (Oltre al fatto di bere a scrocco ed essere pagato, si spera, a fine serata!)».

La dura vita delle rockstar, questo è il video:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome