Radio unite per eleggere la canzone regina degli ultimi 45 anni

0
I Love My Radio

Sono trascorsi 45 anni dalla nascita delle prime radio libere. Già, all’inizio si chiamavano proprio così, e come cantava Eugenio Finardi erano “libere ma libere veramente”. In tutto questo tempo sono successe molte cose, quella che allora era poco più che una scommessa, è diventata una realtà ramificata ovunque e alcune radio che all’inizio erano poco più che emittenti di quartiere oggi sono aziende consolidate. Ovviamente una delle caratteristiche è sempre stata il guardarsi in cagnesco e farsi una concorrenza spietata.

Ecco perché sorprende non poco il vederle tutte unite per portare avanti un progetto comune intitolato I Love My Radio. L’adesione è stata massiccia: RTL 102.5, RDS 100% Grandi Successi, Radio Deejay, Radio Italia solomusicaitaliana, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radiofreccia, Radio Norba, Radio Zeta.

Detto in estrema sintesi, il progetto consiste nell’eleggere una canzone regina tra le 45 in gara, una per ogni anno dal 1975 al 2019, selezionate dai direttori artistici delle emittenti radiofoniche promotrici del progetto. A votare sarà una platea sterminata: gli ascoltatori potranno votare online, a partire dal 18 maggio fino al 31 luglio, su www.ilovemyradio.it e da cui si potrà accedere direttamente da tutti i siti delle radio partecipanti.

L’iniziativa è stata presentata in videoconferenza, con Gerry Scotti nel ruolo del gran cerimoniere, i rappresentanti di tutti i network coinvolti e la partecipazione di tre delle star coinvolte, Elisa collegata dalla sua casa di Monfalcone, Biagio Antonacci (con una lunga barba) da Bologna e Tiziano Ferro che si è dovuto svegliare all’alba perché è a Los Angeles.

Dopo aver snocciolato numeri molto positivi del “pianeta radio” in tempi di lockdown (gli ascoltatori sono cresciuti del 61%, toccando quota 37 milioni, la durata dell’ascolto medio quotidiano segna un +33,5% e nella fascia 14-44 anni gli ascoltatori sono l’88%, il 43% usa supporti digitali), prendendo a prestito un termine usato da Lorenzo Suraci, Jerry Scotti ha detto che I Love My Radio sarà un autentico “sbombardamento”.

Ma ecco l’elenco delle 45 canzoni selezionate:

1975    CLAUDIO BAGLIONI – SABATO POMERIGGIO
1976    RICCARDO COCCIANTE – MARGHERITA
1977    UMBERTO TOZZI – TI AMO
1978    LUCIO BATTISTI – UNA DONNA PER AMICO
1979    VASCO ROSSI – ALBACHIARA
1980    GIANNI TOGNI – LUNA
1981    FRANCO BATTIATO – CENTRO DI GRAVITÀ PERMANENTE
1982    LOREDANA BERTÈ – NON SONO UNA SIGNORA
1983    FRANCESCO DE GREGORI – LA DONNA CANNONE
1984    ANTONELLO VENDITTI – NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI
1985    EROS RAMAZZOTTI – UNA STORIA IMPORTANTE
1986    LUCIO DALLA – CARUSO
1987    ZUCCHERO – SENZA UNA DONNA
1988    MASSIMO RANIERI – PERDERE L’AMORE
1989    RAF – TI PRETENDO
1990    POOH – UOMINI SOLI
1991    PINO DANIELE – QUANDO
1992    LUCA CARBONI – MARE MARE
1993    LAURA PAUSINI – LA SOLITUDINE
1994    883 – COME MAI
1995    LIGABUE – CERTE NOTTI
1996    ARTICOLO 31 – DOMANI
1997    NEK – LAURA NON C’È
1998    BIAGIO ANTONACCI – QUANTO TEMPO E ANCORA
1999    LUNA POP – 50 SPECIAL
2000    TIROMANCINO – DUE DESTINI
2001    ELISA – LUCE (TRAMONTI A NORD EST)
2002    DANIELE SILVESTRI – SALIRÒ
2003    GIORGIA – GOCCE DI MEMORIA
2004    TIZIANO FERRO – SERE NERE
2005    NEGRAMARO – ESTATE
2006    GIANNA NANNINI – SEI NELL’ANIMA
2007    FABRIZIO MORO – PENSA
2008    JOVANOTTI – A TE
2009    MALIKA AYANE – COME FOGLIE
2010    CREMONINI E JOVANOTTI – MONDO
2011    FABRI FIBRA – TRANNE TE
2012    ARISA – LA NOTTE
2013    MARCO MENGONI – L’ESSENZIALE
2014    FEDEZ FT FRANCESCA MICHIELIN – MAGNIFICO
2015    BABY K & GIUSY FERRERI – ROMA BANGKOK
2016    MAX GAZZÈ – TI SEMBRA NORMALE
2017    FRANCESCO GABBANI – OCCIDENTALI’S KARMA
2018    THEGIORNALISTI – QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE
2019    MAHMOOD – SOLDI

Inoltre, il progetto si compone di un’altra iniziativa: 10 tra gli artisti partecipanti faranno rivivere, in una nuova ed inedita versione, altrettanti classici della musica italiana. I tre che hanno partecipato alla presentazione hanno già rivelato le rispettive cover: Elisa farà Mare mare di Luca Carboni, Biagio Antonacci Centro di gravità permanente di Franco Battiato e Tiziano Ferro Perdere l’amore, cantata a due voci, come già aveva fatto a Sanremo, con Massimo Ranieri.

Gli altri che hanno aderito al progetto sono Giorgia, Jovanotti, Marco Mengoni, Eros Ramazzotti, J-Ax, i Negramaro e Gianna Nannini.

A ottobre, un grande evento siglerà la chiusura del progetto I Love My Radio: uno speciale concerto in diretta multipiattaforma in radio, tv e streaming sui canali social di tutte le emittenti con gli artisti protagonisti che hanno aderito.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Massimo Poggini
Massimo Poggini è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max, intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali. Ha scritto i best seller Vasco Rossi, una vita spericolata e Liga. La biografia; oltre a I nostri anni senza fiato (biografia ufficiale dei Pooh), Questa sera rock’n’roll (con Maurizio Solieri), Notti piene di stelle (con Fausto Leali) e Testa di basso (con Saturnino) e "Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi". Ultimo libro uscito: "Massimo Riva vive!", scritto con Claudia Riva.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome