Lady Gaga torna con “Chromatica”, un album tutto da ballare

0

Quando sei una star internazionale e hai abituato al meglio i tuoi fan, senza mai paura di sbagliare, ogni nuovo album è non solo attesissimo, ma anche una sfida.

Lady Gaga si è sempre contraddistinta in questo, e il suo nuovo lavoro, Chromatica –prodotto da BloodPop e dalla stessa Lady Gaga- lo dimostra con forza e un pizzico di sana sfrontatezza. La talentuosa Gaga abbandona nuovamente ballads e momenti più intimi, protagonisti del precedente Joanne (bellissimo e spiazzante), e si lascia andare in un album che potremmo definire un inno alla discoteca e al divertimento puro.

Il singolo di lancio, Stupid Love , aveva già fatto intuire la direzione che si voleva intraprendere: un mondo rosa pseudo fantastico con una tribù di super ballerini e un’atmosfera degna di Wakanda e la Marvel.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Lady Gaga si distacca totalmente dal mondo cantautorale, in cui ha dimostrato di essere pienamente all’ altezza vincendo anche un Oscar con Shallow, e lascia intravedere nuovamente la sua anima più spiccatamente pop e sfrontata, fatta di balli, lustrini e colori, con una poliedricità che richiamerà sempre lei, Madonna, l’unica in grado di passare con disinvoltura da Material Girl Evita. I rimandi alla super star è innegabile ci siano anche in Chromatica, come per esempio Babylon e la famosissima Vogue appena citata. La voce (sempre stupenda) della Germanotta riesce a sovrastare sonorità grezzamente house, ed era questo lo scopo dell’ album: far ballare su suoni “senza pretese ” ma personalizzati al massimo grazie al talento dell’ artista italo-americana. Nell’ album troviamo sicuramente delle frasi che sono un inno nell’ inno, una dichiarazione di intenti.  “Sono una donna libera. Questo è il dancefloor per cui mi sono battuta” canta in Free Woman, che già nel titolo racchiude non solo l’essenza dell’ album, ma anche quella della stessa Lady Gaga. Una donna libera, umanamente ed artisticamente, che ha affrontato dolori enormi rinascendo come una fenice.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Menzione a parte merita la partecipazione di Sir Elton John, che in Sin from above abbandona il suo mondo da rocket man delle ballads struggenti piano e voce e canta frasi come  “quando ero giovane mi sentivo immortale”.

Chromatica , già posticipato rispetto alla sua data di uscita d’origine, vede la luce sicuramente in un periodo estremamente complicato, e questa esplosione travolgente di vita e colori può sembrare ossimorica rispetto alla situazione attuale che ha coinvolto tutto il mondo. Ma questa voglia di vivere, questo entusiasmo coinvolgente, possono essere un toccasana per l’umore di chiunque si imbatta in queste note. Un album perfettamente e disperatamente allegro, controcorrente, esattamente come Lady Gaga. Non vuole etichette, neanche questa volta. Non ci tiene ad omologarsi ad una determinata schiera di artisti ma neanche di esseri umani in generale, vuole solo rivendicare la sua controversa e affascinante personalità, poliedrica quanto basta per essere sempre imprevedibile.  Un album che sembra davvero un pianeta a parte che permette di staccare la mente e far ballare con una leggerezza che in questi momenti è essenziale quanto dimenticata.  Una ricerca ostinata e stimolante di nuove avventure che Lady Gaga  riassume perfettamente in Alice:  “Non mi chiamo Alice, ma continuerò a cercare il paese delle meraviglie”. 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Questa la tracklist completa di “CHROMATICA”.

  1. “Chromatica I”
  2. “Alice”
  3. Stupid Love”
  4. “Rain On Me” (with Ariana Grande)
  5. “Free Woman”
  6. “Fun Tonight”
  7. “Chromatica II”
  8. “911”
  9. “Plastic Doll”
  10. “Sour Candy” (with Blackpink)
  11. “Enigma”
  12. “Replay”
  13. “Chromatica III”
  14. “Sine From Above” (with Elton John)
  15. “1000 Doves”
  16. “Babylon”

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome