La Milanesiana si farà. In 12 città, tra giugno e agosto

0
La Milanesiana

Dice Elisabetta Sgarbi: «Non mi sono voluta arrendere, o forse soccombere, a questi pensieri. E, nel pieno della crisi, quando le notizie erano drammatiche, ho ritenuto che immaginare La Milanesiana fosse un atto di resistenza allo sgomento. Immaginando, più che progettando, una nuova Milanesiana, molto diversa dal solito, siamo arrivati sin qui».

È con queste parole che l’ideatrice e direttrice Elisabetta Sgarbi annuncia che la XXI edizione de La Milanesiana si farà. Inizierà il 10 giugno e si chiuderà il 6 agosto. In parte in streaming, in parte in presenza. E non si svolgerà soltanto a Milano, ma in ben 12 città: oltre a Milano, sarà in altri quattro comuni della Lombardia (Bormio, Pavia, Monza, e, con un forte senso simbolico, sarà in provincia di Lodi, a Casalpusterlengo). Inoltre sarà a Ascoli Piceno, Villafranca di Verona, Napoli e in quattro comuni della Romagna: Gatteo a Mare, Forlimpopoli, Sant’Arcangelo di Romagna, Cervia-Milano Marittima.

Partenza il 10 giugno con un dialogo in streaming tra l’economista Thomas Piketty e Ferruccio De Bortoli. Il 15 e il 16 altri due streaming sui colori dello spazio (con Samantha Cristoforetti) e della Terra (con Luca Parmitano). Nel mese di luglio ci saranno altre dirette.

Gli incontri in presenza, invece, inizieranno il 29 giugno a Bormio, con la mostra di Luca Crocicchi e una serata con Vittorio Sgarbi e Paolo Crepet. A Milano, il primo evento in presenza avverrà il 1° luglio al Castello Sforzesco, con uno spettacolo di Tullio Solenghi e Massimo Lopez. Il 3 luglio Elio proporrà un Reading da Gianni Rodari al Chiostro del Teatro Grassi, mentre il 23 ci sarà un concerto di Enrico Ruggeri.

La Milanesiana
@Silvia Saponaro

A Milano, sono previsti anche diversi incontri nel cortile di Palazzo Reale: il 6 luglio il ricordo di Yitzhak Rabin con il regista Amos Gitai, il 19 andrà in scena il Pinocchio di Francesco Bianconi, il 27 anteprima mondiale dello spettacolo di Bernard-Henri Lévy Questo virus che rende folli.

Tra il 4 e il 24 luglio sono previsti diversi incontri a Pavia, al Collegio Borromeo: tra questi, il 4 Sandro Veronesi, Edoardo Nesi e altri ospiti; e il 20 Claudio Magris.

Tra l’8 e l’11 luglio ci saranno quattro serate ad Ascoli Piceno. Il 30 luglio si apre al Madre di Napoli, in anteprima assoluta, la mostra Nuvole e colori con le fotografie di Carlo Verdone. Dal 3 al 6 luglio, poi in agosto, ci saranno varie serate in diverse località romagnole. Per esempio, 3 agosto a Gatteo a Mare si svolgerà il ricordo di Secondo Casadei, il 6 agosto Piero Chiambretti dialogherà con Antonio Dipollina a Cervia-Milano Marittima.

Complessivamente ci saranno 41 appuntamenti, con oltre 100 ospiti. Oltre a quelli fin qui citati, parteciperanno anche Morgan, Pupi Avati, Massimo Cacciari e gli Extraliscio, un bizzarro gruppo musicale fuori da ogni moda prodotto da Elisabetta Sgarbi. Non a caso due loro brani saranno le sigle ufficiali de La Milanesina: il primo, strumentale, si intitola Il ballo della rosa; il secondo, cantato, si intitola Milanesiana di Riviera.

La Milanesiana

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome