Gli 80 anni di Francesco Guccini, le battute con Ligabue e la festa online

0

La festa online per gli splendidi 80 anni di Francesco Guccini moderata dallo scrittore Beppe Cottafavi ha visto tra i protagonisti un amico di vecchia data, Luciano Ligabue. I due artisti emiliani sono legati da una profonda amicizia che li ha visti anche collaborare più volte nel corso delle carriere.  Emblematica poi la lettera- dedica di Luciano a Guccini, Caro il mio Francesco, una “avvelenata” stile Ligabue.

Durante la festa online non sono mancate le battute tra i due amici, sfociate anche in buffi ricordi.

“Provavo a suonare l’Avvelenata e sono impazzito sul finger picking” -racconta Luciano – ” E poi mi chiedevo come mai uno come lui che aveva tutto, successo, donne, fosse così arrabbiato!” E mentre Guccini protesta dicendo che di donne lui ne ha viste poche, Ligabue racconta anche come è stato averlo nel cast di “Radiofreccia”: “La classica battuta era ‘Che due maron’ e quando sono riuscito a portarlo a casa una sera, dopo le riprese, abbiamo bevuto tutta la mia cantinetta. Io sono finito steso a letto. Lui il giorno dopo sul set era fresco come una rosa”.

“Da Francesco ho imparato che si può fare questo mestiere rimanendo legati alle proprie radici – conclude Luciano – si fa voler bene e a creare rapporti calorosi senza vezzo, senza posa e da questo punto di vista spero sempre di imparare da lui”. A salutare Guccini arriva anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini. “Sono un po’ emozionato – confida – la storia di Francesco e Luciano, il loro contributo alla musica italiana sono memorabili. Sono simbolo di una terra dalle radici e dai valori forti, importanti e mai banali. Io sono cresciuto con le loro canzoni”.

Ad omaggiare il Maestrone è intervenuto anche Gian Carlo Muzzarelli, primo cittadino modenese che sottolinea: “Porto un saluto non solo mio, ma di tutta la nostra comunità. La canzone è emozione e tu hai fatto emozionare tanti, tutti noi per lunghissimo tempo. Per questo ti ringraziamo. La vita è più vera, a parer mio, se accompagnata dalle emozioni”.Dal 15 giugno, giorno dopo il compleanno di Guccini, il suo ultimo libro, Non so che viso avesse, autobiografia del 2011 riedita e aggiornata, sarà disponibile autografato alla libreria Ubik di Modena.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome