Francesco Guccini al cinema, da Ligabue a Pieraccioni

0
Francesco Guccini

Se la vita musicale di Francesco Guccini è a tutti nota, forse meno conosciuta è la sua attività cinematografica. Eppure, nel corso degli anni, il cantautore si è ritagliato anche un suo spazio sul grande (e piccolo) schermo. E non ci riferiamo alla scrittura di colonne sonore, quanto a veri e propri ruoli da attore che lo hanno visto protagonista.

Nel 1998, ad esempio, era Alfonso, il titolare di un bar, in Radiofreccia, il primo film firmato come regista da Ligabue. Fra il 2005 e il 2009 Guccini ha poi preso parte a tre film diretti da Leonardo Pieraccioni: Ti amo in tutte le lingue del mondo, Una moglie bellissima e Io e Marilyn.

Il suo esordio come attore risale al 1976: una piccola parte in Fantasia, ma non troppo, per violino, di Gianfranco Mingozzi. Altro non era che una puntata di una serie televisiva dedicata a Bologna. Tre anni dopo Guccini (nella parte di sé stesso) è nel cast del film I giorni cantati di Paolo Pietrangeli (sì, quello di Contessa). Nel cast c’era anche un giovane Roberto Benigni.

È invece del 1987 Le lunghe ombre, film per la televisione di Gianfranco Mingozzi, ambientato negli anni della Resistenza. Due anni dopo Guccini prende parte a Musica per vecchi animali di Stefano Benni e Umberto Angelucci, una commedia ispirata ad un libro dello stesso Benni. Non sarà un grande successo, nonostante la presenza nel cast di attori importanti come Dario Fo e Paolo Rossi.

Da ricordare è anche le partecipazioni di Guccini in Ormai è fatta! di Enzo Monteleone (1999), film che racconta l’evasione dal carcere di Fossano dell’anarchico Horst Fantazzini. Nel 2015, infine, Guccini ha preso parte a La linea gialla, un film promosso dal quotidiano la Repubblica e dedicato ad Angela Fresu, la più piccola vittima della strage di Bologna.

D’altronde Guccini l’aveva cantato in tempi non sospetti che doveva fare del cinema

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome