#IoRestoInSala e guardo L’hotel degli amori smarriti

Un altro inedito da vedere online prenotandolo in sala, per non dimenticare il grande schermo

0

Un altro film per continuare idealmente a vedere il cinema in sala anche se la sala è chiusa: con #iorestoinsala: si va online al proprio cinema preferito, se aderisce all’iniziativa (a questo link abbiamo messo l’elenco di tutte le sale d’Italia) e si prenota il biglietto (proprio come fate quando andate al cinema: film, sala, ora, posto). Poi il film lo vedete online da casa. 

L’hotel degli amori smarriti
di Christophe Honoré
con Chiara Mastroianni, Vincent Lacoste, Camille Cottin, Benjamin Biolay, Stéphane Roger.

Come diceva Freud a letto non si è mai in due, ci portiamo i fantasmi del passato e della famiglia, ma la professoressa Mastroianni e l’ex pianista Biolay esagerano: lei molla un amante (studente) esagerato, il marito lo scopre e ci resta male, lei molla il marito e va ad abitare nell’hotel di fronte, camera 212 (come la legge che regola il matrimonio in Francia) e lì, mentre vede quello che succede in casa,  viene visitata dal fantasma del marito giovane, poi dalla prima amante di lui, forse giovane forse no, poi da tutti gli amanti che ha avuto (molto giovani, molti studenti, un cugino) e dai fantasmi di mamma e nonna che la giudicano la più esagitata (sessualmente) della famiglia. I fantasmi di tutti dialogano tra loro e con i protagonisti dal passato al presente, e non c’è niente da fare, si può essere brillanti e disinibiti quanto si vuole, ma certe tracce della vita restano e fanno di noi quel che siamo anche se non lo sappiamo. Una seduta analitica filmica un po’ amarognola un po’ allegrotta, con qualche momento che ricorda un po’ il disneyano Inside Out sulla chimica del cervello : un tipo strano che dovrebbe essere Charles Aznavour (ci sono canzoni sue nel film) incarnerebbe la volontà  della protagonista, sempre un po’ all’arrembaggio. Molto francese, passato a Cannes 2019, premio alla Mastroianni, tra l’altro ex moglie di Biolay.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome