Resistance – La voce del silenzio

La storia del partigiano Marcel Mangel, che divenne il grande mimo Marcel Marceau

0

Resistance – La voce del silenzio
di Jonathan Jakubowicz
con Jesse Eisenberg, Ed Harris, Clémence Poésy, Edgar Ramirez, Alicia von Rittberg.

On demand sulle principali piattaforme

Eisenberg è Marcel Mange, il figlio di un macellaio ebreo alsaziano: ha, come dice il padre seccato, “i muscoli di un fantasma” e nella comunità ebraica passa per un egocentrico con ambizioni d’artista. E invece è un grande mimo. Si ispira a Chaplin, ma con quei baffetti può anche sfottere Hitler, la sua dote si manifesta nel far sorridere gli orfani ebrei che le organizzazioni dei boy scout francesi sottraggono, per poco, all’avanzata nazista. Poi entra nella Resistenza e risponde all’orrore con il silenzio e l’amore, cambia il suo nome, diventa Marcel Marceau il più grande mimo del Novecento (se vi ricordate Silent Movie di Mel Brooks, in cui tutti stavano zitti, Marceau era l’unico che diceva una sillaba). Qui scopriamo anche che era un coraggioso partigiano, e ce lo racconta nientemeno che il generale Patton. Jakubowicz (che aveva firmato la bio del pugile Duran, Hands of Stone) confeziona uno strano film tra il prodotto standard per la Memoria (film di ebrei in fuga dai nazi) e la biografia di un mimo che all’orrore del comandante della Gestapo Klaus Barbie, il “boia” di Lione che scuoiava i partigiani, risponde portandogli via sotto il naso bambini ebrei in Svizzera. Il titolo è bello, il film “per non dimenticare” non è diverso da molti altri, la bio su Marceau è come monca: è come se ci fosse dentro un altro film che si sbatte per uscire e non ce la fa, oppure che è stato tagliato e riassemblato in maniera sbagliata.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome