Il signore e la signora Smith, un film di Alfred Hitchcock su Raiplay

Un incursione del mago del brivido nella commedia spumeggiante

0
Il signore e la signora Smith

Carole Lombard e Robert Montgomery, una coppia tra amore e bisticci

https://www.raiplay.it/video/2019/09/film-il-signore-e-la-signora-smith-15929e34-e76d-41c9-a476-fdf37ba7b4ab.html

 

Il matrimonio tra David Smith (Robert Montgomery) e sua moglie Ann (Carole Lombard) è felice anche se vissuto spesso con momenti burrascosi, ma allegri. Un giorno David viene a conoscenza, tramite un avvocato, del fatto che la loro unione coniugale non è ritenuta valida dalla legge, ma per evitare complicazioni l’uomo nasconde la verità a sua moglie non sapendo che lo stesso avvocato si è rivolto anche ad Ann. La donna infuriata non vuole saperne di ripetere la cerimonia di nozze e i due decidono di  mettere alla prova il loro rapporto vivendo da separati. Nascono così una serie di equivoci e di bisticci (David e Ann fanno di tutto per ingelosirsi a vicenda), ma alla fine il loro amore prevarrà su tutto e i due ritorneranno marito e moglie per la seconda volta. Nel 1940 Carole Lombard, amatissima diva di Hollywood e moglie di Clark Gable, chiede all’amico Alfred Hitchcock: «Girerebbe un film con me?».  Il regista accetta e gira tutte le sequenze seguendo fedelmente la sceneggiatura di Norman Krasma. «Siccome non riuscivo a capire il genere di personaggi che c’erano in questo film — racconta lo stesso regista— fotografavo le scene come erano state scritte». Grazie anche ai due interpreti, veterani della spumeggiante commedia americana degli anni Trenta, la pellicola contiene momenti di puro divertimento: il pranzo dei due coniugi in un sgangherato ristorante italiano; il fallimento della cena per festeggiare l’anniversario di nozze; il finale con il bacio di riconciliazione tra David e Ann impedito dagli ingombranti sci che indossa la signora Smith. Tra gli altri interpreti si distinguono Jack Carson, Gene Raymond, Lucille Watson e William Tracy. L’anno dopo Hitchcock ritornato nei ranghi, firma uno dei suoi capolavori Il sospetto, mentre la povera Carole Lombard, meno di due anni dopo, il 16 gennaio 1942, muore insieme alla madre in un incidente aereo lasciando nella disperazione Clark Gable.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome