“Le commesse” di Daniele Barsanti, uno spaccato di vita ispirato dalla realtà

0
Daniele Barsanti

Toscano, classe 1990, Daniele Barsanti fa musica da diversi anni. Nel 2015 grazie a Lucia è stato “scoperto” da Saturnino Celani ed è stato anche nominato artista del mese da Mtv. Due anni fa, invece, ha aperto i concerti del tour estivo di Francesco Gabbani. Ora è al lavoro su un nuovo album e da poco ha pubblicato il singolo Le commesse. Lo abbiamo intervistato.

Hai dedicato il nuovo singolo alle “commesse”. Perché questa scelta così inusuale, da dove arriva l’ispirazione di questa canzone?
Arriva dalla osservazione della realtà, ho proprio vissuto quella scena e mi è venuta voglia di raccontarla. C’era qualcosa di forte e sincero in quel momento e fortunatamente me ne sono accorto.

A che punto sei con la lavorazione del nuovo album?
In alto maaaaare, no sto scherzando, l’album è in produzione, diciamo che per adesso ho una selezione di brani di cui sono convinto e che hanno in linguaggio comune come trait d’union.

Il singolo anticipa sonorità e temi dell’album o dobbiamo aspettarci delle sorprese?
Sicuramente non sarà un disco sui mestieri, vi tranquillizzo subito. Però come anticipavo prima, ho voluto lavorare sulla percezione, sul punto di vista. Volevo che si sentisse “la penna”, secondo me in un cantautore è essenziale, far entrare l’ascoltatore nel mondo di chi scrive.

Quando è nata la tua passione per la musica?
È nata in seconda superiore, dopo aver visto suonare dei ragazzi nel giardino della mia scuola, ho visto il pubblico come li guardava, ho sentito l’emozioni sulla mia pelle, ed ho pensato “anche io voglio fare questa cosa qua”.

Hai dei punti di riferimento in campo musicali, artisti che hanno influenzato il tuo modo di scrivere e cantare?
Ascolto di tutto e assimilo da ogni angolo ciò che mi piace, penso di aver fatto un collage di tantissimi pezzetti ed averli uniti. Non ho un unico idolo nella musica.

Due anni fa hai aperto i concerti estivi di Francesco Gabbani. Che ricordi hai di quell’esperienza?
“Unaaaa fantasticaaa giornataaaa”. Una gran bella esperienza, sul palco e dietro il palco, condivisa con un Amico che si merita il successo che sta avendo.

A proposito di live, riuscirai a fare qualche concerto o è tutto fermo?
Non credo per adesso, sono concentrato su questa uscita e poi mi butterò mani e piedi nella produzione del disco! Voglio uscire bene, non so accontentarmi.

Le commesse:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome