Estate a tutta birra allo Spirit de Milan

0
Spirit del Milan
@Olga BSP

Cari milanesi imbruttiti (o meno), se restate in città o se avete già consumato tutto il carnet delle vostre vacanze, non abbattetevi! Lo Spirit de Milan, il locale dal sapore vintage che da ben cinque anni fa pulsare il cuore della Bovisa, resterà “aperto per ferie” anche a Ferragosto. La struttura meneghina, nata nel 2001 sulle ceneri dell’ex cristalleria Livellara, continuerà infatti a proporre il ricco e ghiotto calendario di appuntamenti per tutta la stagione estiva. 

«La volontà è quella di non chiudere mai», dice Luca Locatelli, titolare del locale. «Siamo partiti in quarta subito dopo il lockdown, sette giorni su sette, determinati e ottimisti. Volevamo incoraggiare il pubblico, sostenerlo in un momento così complicato, ovviamente rispettando le norme di sicurezza, anche se abbiamo sofferto un po’ durante la prima settimana. La normativa non parlava in maniera chiara della possibilità di fare spettacoli, che in fin dei conti sono la parte integrante del locale, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. La musica per noi è la vera protagonista, la ragione per creare aggregazione». 

La spazio è piaciuto subito, la formula è azzeccata.
Fortunatamente sì. Abbiamo festeggiato lo scorso 25 giugno il quinto compleanno e veniamo già nominati tra i locali storici. Milano è cambiata molto, la curva di modernità e di esterofilia intrapresa negli anni, aveva fatto interrompere una storia meravigliosa iniziata 50 anni fa e uno spazio simile mancava. Non si parlava più di tradizione e cabaret, ma ora è giunto il tempo di recuperare e fare conoscere alla nuova generazione la cultura milanese. 

Quando è maturata l’idea di un locale così particolare e differente, rispetto agli altri sparsi sul territorio?
Sono un creativo, lavoro da sempre nella moda e negli eventi, e l’idea di una simile location è nata proprio durante il periodo Expo, nel 2015. Abbiamo trovato subito lo spazio ideale e tutto si è incastrato alla perfezione. Armati di un entusiasmo incredibile, in soli 20 giorni ci siamo ritrovati ad aprire un portone senza sapere in che direzione andare. Oggi offriamo alla gente un qualcosa che difficilmente troveranno altrove. Per me più che un locale, è proprio un’esperienza di vita. 

Quale serata riscuote maggiore successo?
Sicuramente quella swing, frequentata da uno zoccolo duro di affezionati. Amatissima e ormai affermata, è anche  punto di riferimento della comunità swing internazionale. E poi c’è quella milanese, che ripropone il cabaret della nostra città, quello degli anni in bianco e nero del mitico Derby club. Si raccontano quelle serate irripetibili, dalla carriera di Cochi e Renato a quella di Diego Abatantuono. La situazione si è evoluta fino ad arrivare oggi al nostro appuntamento del martedì, con il CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 – Musica e cabaret fuori dagli schermi con Rafael Didoni, Folco Orselli, Walter Leonardi, Flavio Pirini e Germano Lanzoni (l’inconfondibile volto del Milanese imbruttito, che per Mondadori ha appena pubblicato il libro “La terra dei pirla”, ndr). Un appuntamento imperdibile e molto amato dal nostro pubblico.

Parliamo di “Spiritophono”, la nuovissima web radio che sta riscuotendo grande successo.
Spiritophono è il nostro fiore all’occhiello. È una web radio vintage attiva da un paio di mesi, che vanta già 20 trasmissioni esclusive settimanali, una di queste condotta da Enrico Beruschi che racconta proprio le origini del cabaret e che avrà presto ai microfoni ospite Cochi Ponzoni. La musica in onda invece resta improntata sulla programmazione del locale. Si tiene il ritmo con lo swing, il blues, la disco anni ‘70 ma vengono trasmessi anche brani inediti dei gruppi musicali che tutte le settimane normalmente animano il palco del locale. 

Questo il calendario degli appuntamenti dello Spirit de Milan, dal 10 al 16 agosto:

Lunedì 10 agosto Perché ci vuole orecchio – Open stage!: il palco dello Spirit, “amministrato” da Walter Leonardi da “Quelli del Piano Sopra”, si apre a tutti (cantanti e musicisti amatoriali e non) per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta. 

Martedì 11 appuntamento settimanale con un’edizione agostana di CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 – Musica e cabaret fuori dagli schermi con protagonisti Folco Orselli, Flavio Pirini e tanti ospiti a sorpresa (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30). 

Mercoledì 12 l’attesa serata Cristal, tango en vivo. 

Giovedì 13 Barbera & Champagne con Roberto Brivio, attore, cantante, cabarettista e chansonnier italiano: musica, milanese e risate sono una garanzia!

Venerdì 14 Bandiera Gialla con i Re-Beat, band di giovani musicisti che ripercorrerà la beat generation, passando da Gianni Morandi a Caterina Caselli fino all’indimenticabile surf dei Beach Boys e alle colonne sonore di Pulp Fiction e Pretty Woman.

Sabato 15 appuntamento con Swing City Four di Paolo Tomelleri, icona del jazz classico milanese.

Domenica 16 agosto appuntamento con il cantautore e scrittore Claudio Sanfilippo, accompagnato dal musicista Max de Bernardi.

Lo Spirit de Milan non è solo musica dal vivo, risate e divertimento, ma anche buona cucina. “La Fabbrica della Sgagnosa”, il ristorante del locale, rimane aperto al pubblico (con prenotazione consigliata, sette giorni su sette dalle 18,30 all’1,00), nel grande cortile all’aperto, con tanto di tavoli a distanza di sicurezza e fino a che le disposizioni per l’emergenza Covid-19 non saranno revocate

Per tutte le informazioni collegatevi alle loro aggiornatissime pagine social: www.spiritdemilan.it www.facebook.com/spiritdemilan

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome